In manette due ventiduenni polacchi

Nel corso di normali servizi di controllo, la notte scorsa i Carabinieri di Ravenna hanno tratto in arresto tre cittadini stranieri. I primi due sono stati sorpresi mentre, dopo avere forzato un contenitore per la raccolta a fini benefici di abiti usati, si stavano appropriando dei vestiti in esso contenuto.

Il contenitore, di proprieta’ di una associazione senza fini di lucro, era appunto destinato a ricevere gli indumenti usati che i cittadini desiderano conferire per aiutare opere di carità. Evidentemente i due giovani, T.A.S. e L.A.W, entrambi ventiduenni originari della Polonia, hanno comunque ritenuto meritevoli di essere asportati in grande quantità.

Erano proprio intenti a caricare la propria auto con la refurtiva quando l’intervento della pattuglia della Stazione di Marina Romea li ha colti sul fatto e per loro sono quindi scattate le manette. In mattinata hanno patteggiato 2 mesi di condanna.

Arrestato poi un clandestino, tunisino classe 1985, inottemperante all’ordine di espulsione dal territorio nazionale, sorpreso in un bar di Lido Adriano.