Al via la rassegna dedicata agli studenti di tutti gli istituti della Provincia

“A scuola in teatro” è la rassegna che la Fondazione Ravenna Manifestazioni dedica agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori della Provincia, per offrire ai ragazzi nuovi punti di vista sia su alcuni spettacoli in cartellone al Teatro Alighieri che su proposte create ad-hoc.

La rassegna è diventata punto di riferimento per tutte le scuole della Provincia passando dai 4000 partecipanti della prima edizione nel 2004 agli oltre 10.000 della scorsa stagione.

La programmazione 2010-2011 ha preso il via il 18 novembre, con l’apertura alle scuole della prova generale de “Il trovatore”, con la regia di Cristina Mazzavillani Muti, a cui hanno preso parte 800 ragazzi. “I ragazzi hanno assistito allo spettacolo pieni di entusiasmo – ha commentato il direttore artistico Angelo Nicastro. C’è necessità di ringiovanire l’opera dal punto di vista visivo e della capacità di comunicare emozioni”.

Sabato 27 novembre il cantante Elio, del gruppo Elio e le Storie Tese, sarà protagonista di “Giamburrasca”, un omaggio a Nino Rota con la regia Lina Wertmuller.
 

“Un’altra iniziativa già partita ci vede andare direttamente nelle scuole con una serie di incontri con il grande artista Micha van Hoecke e il suo Ensemble che incontrerà direttamente i ragazzi per avvicinarli al mondo della danza accogliendoli nelle loro richieste e provocazioni” aggiunge Nicastro.
 

Il 14 gennaio sarà aperta alle scuole un’altra prova generale di un titolo della stagione d’opera “Roméo et Juliette” di Charles Gounod, considerata il vertice della stagione creativa del musicista francese su uno dei più celebri capolavori del genio creativo di Shakespeare.
Il 21 febbraio sarà invece la volta di uno spettacolo per musica ed animazione per i più piccoli, “Il sacco dell’energia”, film d’animazione in 3D sulle tematiche ambientali disegnata da Daniele Panebarco.

Il coro “Libere note” della scuola media Filippo Mordani parteciperà invece allo spettacolo realizzato in occasione del “Giorno della memoria” per la regia di Alessio Pizzech. “Brundibàr” il nome della piece, scritta dal compositore ebreo Hans Kràsa esiliato in un campo di concentramento. Lo spettacolo, in scena il 26 gennaio, è realizzato in collaborazione con la Consulta delle Scuole e con il sostegno dell’assessore all’Istruzione Elettra Stamboulis. “Si tratta di un’esperienza che servirà ai ragazzi a capire che anche la felicità, l’arte e la bellezza possono cambiare la nostra vita” ha commentato l’assessore.

Il 5 marzo l’appuntamento è con un altro spettacolo della Stagione Danza del Teatro Alighieri, “Rhyth.mix”, espressione del connubio tra danza e ginnastica ritmica.

“Le Streghe di Venezia” (25, 26 marzo) è invece il titolo dell’opera di Philip Glass a cui prenderà parte un coro di ragazzi selezionati nelle scuole della città e che coinvolgerà anche i giovani spettatori che diventeranno parte attiva della rappresentazione.

Musica a fumetti (15 aprile) infine è il percorso tra note e pittura che vedrà, con “Vivaldi e le formiche” l’esecuzione dal vivo de “Le 4 stagioni” di Vivaldi scandita dalla penna del disegnatore Walt Disney Stefano Intini. I ragazzi potranno così godere dell’ascolto di una delle più celebri pagine di musica a programma illustrata in diretta dal celebre disegnatore.

“A scuola in teatro” è realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna con il sostegno di Comune e Provincia di Ravenna, di Atm, e con il patrocinio del Provveditorato agli Studi.