L’incontro di Luisa Babini (Pri) con gli studenti del polo universitario

La candidata alle primarie Provinciali del Pri Luisa Babini ha incontrato lunedì 22 novembre il Coordinamento Studenti di Ravenna.

La Babini ha sottolineato il valore dell’università ravennate, evidenziando la necessità “di un pieno coinvolgimento degli studenti nelle scelte principali sulla vita del Polo e della città che li coinvolgono, soprattutto riguardo ai servizi”.

La candidata ha espresso il proprio sostegno alla proposta di istituire un Consiglio Provinciale dei Giovani, un organismo che affronti le varie problematiche giovanili, dal lavoro allo studio, dichiarando la propria volontà di inserirla nelle sue proposte di programma “a condizione però che si tratti non di una delega inutile e senza risorse, ma di una possibilità di indirizzare voci di spesa alle principali esigenze”.

Il vicensidaco di Ravenna Giannantonio Mingozzi, ha evidenziato invece l’apertura di nuovi spazi per gli studenti ravennati.

Dopo le domande degli studenti, Luisa Babini ha concluso l’incontro con una valutazione molto negativa della gestione delle Borse di Studio da parte del Governo Nazionale, “messe a rischio dalla possibile assenza di fondi che il Ministro della Pubblica Istruzione non ha confermato, preferendo aumentare le risorse alle scuole private. Un partito laico come il nostro – ha spiegato la Babini – in questa campagna per le primarie intende esprimere le proprie convinzioni ideali, soprattutto sull’educazione e la libertà di scegliere le proprie aspirazioni da parte dei giovani”.