Intensa attività della Polizia municipale anche nei giorni scorsi.

L’altra notte, nel corso di controlli mirati alla prevenzione e repressione dei reati connessi  alla prostituzione e all’immigrazione clandestina,  agenti della Vigilanza di Quartiere e della Polizia Giudiziaria, ha fermato e identificato 4 persone di origine magrebina che si trovavano a bordo di un’auto in piazza Ricci a Lido di Classe,

 

Due di loro rispettivamente di 24 e 33 anni, sono stati denunciati a piede libero in quanto erano in possesso di regolare permesso di soggiorno ma sprovvisti di documento identificativo. Gli altri due, di 27 e 29 anni, domiciliati a San Mauro Pascoli, non avevano alcun documento personale e pertanto sono stati accompagnati al Comando per ulteriori accertamenti. Considerati i dubbi in merito all’identità da essi dichiarata, sono stati  sottoposti a fermo per identificazione, poi denunciati per clandestinità, e messi a disposizione della Questura per la procedura di espulsione dal territorio nazionale.

 

Sanzioni per rifiuti abbandonati, multa a un ”falso invalido”

 

Dopo il verbale elevato, solo pochi giorni fa a San Pietro in Vincoli dall’ufficio Antidegrado della Municipaleai danni di un forlivese, gli agenti hanno sanzionato un’altra persona, un 40enne ravennate, per abbandono di rifiuti fuori dagli spazi consentiti a Ravenna  in pieno centro storico.

I controlli, tesi a prevenire e reprimere l’abbandono indiscriminato di rifiuti sul nostro territorio, hanno portato, inoltre, all’individuazione di un’area, verosimilmente utilizzata quale “dormitorio” nei pressi del cavalcaferrovia, tra le vie Teodorico e Rotonda ai Goti.

 

Qui gli agenti hanno ripulito la zona, in collaborazione con HERA, recuperando materiale vario, fra cui coperte, materassi, abbigliamento ed un piccolo mobile porta oggetti.

Nell’ultima settimana gli agenti della Polizia Municipale hanno elevato una decina di sanzioni ai sensi del Codice della Strada per la sosta abusiva negli stalli riservati alle persone invalide provviste di specifica autorizzazione.  In questi casi la sanzione è di 78 euro: contestulmente viene rimosso il veicolo e decurtata la patente di 2 punti.

A tale attività la Pm dedica una attenzione particolare essendo coinvolta in prima persona nel progetto generale denominato “Liberiamo Ravenna dalle barriere”, insieme con l’assessorato al volontariato del Comune e diverse Associazioni di volontariato.

 

Guida in stato d’ebbrezza

 

Un automobilista di 24 anni, è finito nei guai, la scorsa notte, per essere stato sorpreso alla guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche. L’uomo è stato fermato, verso le 4 dalla Municipale, in via Romea. Sottoposto alla prova dell’etilomentro è risultato positivo con un tasso alcolico oltre il doppio del consentito. Oltre alla denuncia per “guida in stato di ebbrezza” è scattato il ritiro della patente ai fini della sospensione.

Nel corso del servizio, che ha interessato anche Via della Pace, a Punta Marina, sono stati controllati, in totale, 11 veicoli e 14 persone.

 

Chiedevano l’elemosina, multati

 

Tre mendicanti sono stati sanzionati dagli agenti della Municipale in piazza Sighinolfi e nel parcheggio dell’Ipercoop per violazione all’ ordinanza del Sindaco che vieta di chiedere l’elemosina. Si tratta di uomini: due originari del Bangladesh, e un romeno senza fissa dimora. La sanzione in questi casi è di 150 euro.

Gli agenti nell’ultima settimana sono stati impegnati anche sul fronte del contrasto al fenomeno della vendita abusiva di merce: 10 le persone fermate appartenenti a diverse  nazionalità (Italia, Senegal, Marocco, Ungheria, Bangladesh, Romania) in luoghi quali le piazze del centro storico, i principali parcheggi adiacenti i Centri Commerciali e l’area del mercato cittadino durante le due giornate di apertura.