Il coordinatore Pdl al segretario Forte: “Insieme candidature e programmi”

 “Sono mesi che, giustamente, dalla stampa locale ci arriva la richiesta di sapere chi saranno i candidati che il Pdl schiererà per le prossime elezioni amministrative e con quali alleanze il nostro partito si presenterà agli elettori”. Lo dichiara il coordinatore provinciale del Pdl e consigliere regionale Gianguido Bazzoni.

 

“Il quadro politico confuso di questo 2010 – spiega Bazzoni – ci ha impedito fino ad ora di fare un ragionamento sereno anche sulle amministrative. Ma la recente fiducia ottenuta dal Governo Berlusconi, con la compattezza dello schieramento di centrodestra e il rinsaldarsi dell’alleanza strategica con la Lega sulle riforme, mi permette di iniziare un ragionamento pubblico.

 

Pensiamo che anche a Ravenna il sistema di potere che ruota attorno al Pd sia in grande difficoltà e fibrillazione, lo dimostrano scandali come quello dei Servizi sociali e lo scontro che vi è tra i due candidati alle primarie del Pd per la Provincia. Assistiamo infatti ogni giorno alla Serena Fagnocchi che attacca le scelte passate, presenti e future del Pd, cui appartiene e per il quale si candida”.

 

“Questo è il momento di lanciare una sfida per la gestione della società anche nelle nostre terre.

Per fare questo puntiamo a creare una forte alleanza, prima di tutto tra i due partiti Pdl e Lega che governano a livello nazionale e coinvolgendo tutte quelle forze – liste civiche, cattolici e moderati, categorie sociali – che sentono impellente il bisogno di una svolta nell’amministrazione degli enti locali a Ravenna e in provincia.

 

Lungi da noi la volontà di prevaricare le giuste aspirazioni di quanti saranno con noi alleati in questa battaglia per liberare Ravenna dalla pesate cappa di potere che da troppi decenni la opprime, partendo dal presupposto che comunque il Pdl è in grado di schierare una forte rosa di nomi, così come sicuramente la Lega. Saremo quindi aperti a valutare le candidature migliori per interpretare la volontà dei cittadini e degli elettori.

A questo proposito ho già preso contatto con il coordinatore provinciale della Lega Gianluigi Forte per individuare un’agenda di lavoro che definisca programmi e candidature.

Le prossime feste dunque per noi non saranno una pausa ma un periodo di intenso lavoro per me e per tutti i miei collaboratori”.