Ieri l’incontro a Bologna tra gli assessori Andrea Corsini e Alfredo Peri

L’assessore ai lavori pubblici Andrea Corsini ha fatto il punto sulla situazione della Statale 16 con l’assessore regionale Alfredo Peri nel corso di un incontro che si è svolto ieri a Bologna, nel palazzo della Regione.

All’incontro erano presenti anche i rappresentanti del comitato cittadino di Fosso Ghiaia, l’assessore ai lavori pubblici della Provincia Marino Fiorentini, il consigliere regionale Miro Fiammenghi e la consigliera comunale Roberta Romboli.
 

L’assessore Peri ha dichiarato il sostegno della Regione al Comune a fronte delle inadempienze da parte di Anas, in relazione alle numerose problematiche che investono la Statale 16 sotto vari profili: dalla variante per la sicurezza dell’abitato di Fosso Ghiaia, all’incrocio fra la Classicana e via Ravegnana, “opere – dichiara Corsini – più e più volte sollecitate”. L’obiettivo è quello di migliorare le condizioni di viabilità della statale per agire nei confronti di Anas affinchè realizzi le opere che gli competono. “Sebbene aggiunge Corsini – anche questo ente sia stato penalizzato dai tagli della finanziaria”.

Dall’incontro di oggi sono scaturiti i seguenti impegni:
Variante della SS 16 Fosso Ghiaia: il progetto di ammodernamento è inserito nel Prit, Piano regionale integrato dei trasporti 2010-202 come intervento strategico. Tale elemento servirà anche a sbloccare l’opera da parte di Anas.
In attesa che venga realizzato questo intervento, il Comune adotterà come misura intermedia a tutela della popolazione di Fosso Ghiaia, l’installazione di un semaforo pedonale a chiamata lungo la Statale per consentirne l’attraversamento in condizioni di maggiore sicurezza.

Incrocio SS 16/via Ravegnana: Il Comune aggiornerà sotto il profilo normativo il progetto che, nonostante non fosse di sua competenza, realizzò a sue spese alcuni anni fa e che fu consegnato ad Anas perché lo realizzasse con la finalità di mettere in sicurezza uno dei crocevia più pericolosi a livello nazionale. L’aggiornamento costerà al Comune circa 100mila euro; il progetto riveduto sarà nuovamente riproposto all’Anas affinchè lo inserisca nella programmazione. Su questo la Regione ha espresso la disponibilità a cofinanziare il nuovo progetto.

Accanto a queste due priorità della viabilità del nostro territorio, e agli impegni assunti dal Comune e dalla Regione, nell’incontro di stamani si è anche deciso di inviare una diffida formale ad Anas per non aver dato continuità agli interventi di manutenzione stradale in due tratti della Statale.
Si tratta del tratto fra Classe e Fosso ghiaia e della viabilità a servizio del porto S.Vitale dove permane la circolazione su una corsia.