Da sabato 5 marzo disponibili anche i carnet. Tutte le informazioni

Sabato 5 marzo, a tre mesi dall’inizio dell’edizione 2011 del Ravenna Festival, si aprirà la vendita dei nuovi abbonamenti e carnet, formule che consentono di seguire gli eventi preferiti nelle modalità più consone a ciascuno con, in più, un importante vantaggio economico. Il successo della campagna di rinnovo lascia già presagire un grande afflusso di pubblico per un’edizione, la XXII, dedicata alla fantasia: “Fabula in Festival”.

Il tema e la programmazione hanno anche ‘suggerito’ una più ampia apertura al mondo dei giovani ai quali da quest’anno saranno dedicate tariffe particolarmente agevolate: ragazzi fino a 14 anni (accompagnati dai genitori) posto di qualsiasi settore a 5 euro; ragazzi dai 14 ai 18 anni – 50% di sconto sulle tariffe ridotte; giovani fino a 26 anni tariffe ridotte.

Abbonamento
L’abbonamento 2011 propone 7 spettacoli (con prezzi che partono da soli 76 euro) che si caratterizzano per una serie di 5 concerti sinfonici, un’opera ‘I due Figaro’ e un musical ‘Mozart’s The Magic Flute – Impempe Yomlingo’.

I concerti
I concerti avranno un parterre di Maestri veramente unico: Claudio Abbado con l’Orchestra Mozart, Esa-Pekka Salonen e la Philharmonia Orchestra, Kent Nagano con i Münchner Philharmoniker, Zubin Mehta con l’Orquesta della Comunidad de Valencia e Riccardo Muti alla guida, dell’Orchestra Giovanile Cherubini e della Giovanile Italiana, con un programma interamente dedicato alla musica di Bellini e Verdi. Riccardo Muti dirigerà anche l’opera del Festival 2011, ‘I due Figaro’ di Saverio Mercadante, sequel delle Nozze di Figaro e del Barbiere di Siviglia concepiti da Beaumarchais, nel quale compaiono gli stessi personaggi de ‘Le nozze’ e il cui titolo deriva dal fatto che anche Cherubino compare qui con il nome di Figaro. Coprodotto da Ravenna Festival, Salzburger Festspiele e Teatro Real di Madrid il nuovo allestimento de ‘I due Figaro’ è firmato per la regia da Emilio Sagi, le scene sono di Daniel Bianco e i costumi di Jesùs Ruiz.

Il Flauto Magico
Infine il Flauto Magico che grazie all’intraprendenza e alla fantasia della compagnia sudafricana Isango Portobello diventa musical accompagnato da marimbas, tamburi e percussioni: ‘Mozart’s The Magic Flute – Impempe Yomlingo’. La più importante realtà teatrale di colore attiva nel mondo presenterà infatti a Ravenna, per la prima volta in Italia, il suo speciale allestimento dell’opera di Mozart che dal debutto al Baxter Theatre di Cape Town nel 2007, alle trionfali tournée di Londra e Parigi, ha riscosso ovunque un successo unanime aggiudicandosi nel 2008 il prestigioso “Olivier Award” come “Best Musical Revival”.

Carnet
Il carnet open, che può essere a 4, 6 oppure 8 spettacoli, consente invece di scegliere risparmiando (gli sconti vanno dal 10 al 20 %) gli spettacoli preferiti in assoluta libertà, anche in settori diversi, con vantaggi per costruire il proprio percorso nel variegato panorama di proposte della prossima edizione del Festival.

Informazioni: 0544 249244 – www.ravennafestival.org