Il capolista dell’Edera Ravenna in Comune, Giannantonio Mingozzi, ha incontrato questa mattina all’Ecis Servizi, l’imprenditore e presidente del Ravenna Calcio Gianni Fabbri, assieme ad alcuni dipendenti dell’azienda. “E’ un nostro comune impegno – afferma Mingozzi – quello di rilanciare a Ravenna la Cittadella dello Sport, che metterebbe assieme diverse discipline sportive dal punto di vista delle attrezzature e della logistica, e punterebbe sui servizi comuni – palestre, campi di calcio, mense e foresterie – in grado di abbattere i costi che oggi le principali compagini cittadine, dalla pallavolo al calcio, dal basket al baseball, dal beach tennis ad altri sport, devono affrontare. Si tratta di un project financing da proporre anche al credito sportivo, per un investimento complessivo di 20 milioni di euro, che otterrebbe il risultato, oltre che di proporre nuova occupazione, di integrare le attuali strutture sportive con un nuovo complesso aperto anche agli studenti universitari, che avrebbero così una ragione in più per venire a Ravenna”.

Mingozzi infine ha ribadito che il suo impegno principale in questa campagna elettorale è di muovere tutti gli interessi economici e la sensibilità delle imprese verso la necessità di creare nuovi posti di lavoro nei prossimi 10 anni, con l’impegno fattivo del Comune e delle istituzioni in generale. “Dobbiamo creare – conclude Mingozzi – almeno 3mila nuovi posti di lavoro nel medio periodo affinché tutti i giovani abbiano una prospettiva certa nel loro comune e nell’ambiente in cui vivono, e per questo mi impegnerò in questo campagna elettorale per diminuire la distanza tra offerta e domanda, senza però dimenticare che oggi abbiamo anche persone di 40-50 anni nella necessità di essere reinserite nel mondo produttivo, verso le quali dobbiamo offrire la massima collaborazione”.