“Nelle giornate del 23 e 24 aprile scorsi l’ordinanza emessa dal Questore di Ravenna ha visto lavorare in piena sinergia tutte le forze dell’ordine, nazionali e locali”, ricorda la Polizia Municipale.

E’ stato predisposto un controllo capillare del litorale, che ha riguardato in particolare Marina di Ravenna e le “feste danzanti”.

Notevole, spiega la Pm, è stato l’afflusso di persone e diversi sono stati i controlli operati da agenti della polizia di Stato-polizia Amministrativa unitamente ad appartenenti all’Ufficio Commerciale Tutela del Consumatore della Polizia Municipale di Ravenna. Dei diversi bagni controllati, sei in tutto, solo uno di questi è risultato all’atto dell’accertamento non rispettare le norme legate all’intrattenimento danzante: in particolare è stata riscontrata la presenza di un numero di persone superiore a quelle previste nel titolo autorizzativo.

La magistratura è stata informata dell’illecito penale.