E’ l’arte il filo conduttore che ha visto di nuovo insieme il Terminal Container Ravenna – Tcr – e l’Autorità Portuale di Ravenna. E’ stata, infatti, inaugurata oggi presso la sede dell’Autorità Portuale la personale dell’artista Nicola Perucca, esposizione con cui Tcr ha voluto festeggiare i suoi dieci anni di attività.

“Questo evento- spiega Tcr – vuole mostrare come le attività imprenditoriali e artistiche non siano aspetti separati, ma complementari della crescita economica e culturale dell’individuo e del territorio ed è un ulteriore tassello inserito in quel un percorso di sviluppo che, unendo Arte e Porto, fa di quest’ultimo un elemento culturale, oltre che luogo di scambio”.

L’Autorità Portuale di Ravenna da anni utilizza gli spazi della propria sede per presentare e promuovere arte. All’interno della sua sede, che si trova nel cuore della Darsena di città, sono ospitate le opere acquisite attraverso l’applicazione della Legge del 1949 cosiddetta “Legge del 2%” sull’arte che creano la cornice ideale per una serie di esposizioni temporanee e per performance d’artista. “Non potevano dunque trovare location migliore di questo suggestivo spazio, le opere dai colori iridescenti di Perucca che ricordano il tema del viaggio, un viaggio ideale e interiore, tra una natura fantastica e architetture immaginarie e dimostrano come si possano unire universi così apparentemente diversi come il mondo portuale, l’arte e la cultura”.

Nicola Perucca è nato a La Spezia nel 1962, dove vive e lavora. Pittore, grafico, illustratore, opera dalla metà degli anni 80 nel campo delle arti visive. Tiene numerose personali e partecipa a collettive ed eventi fieristici in Italia e all’estero. Sue opere sono esposte in permanenza presso alcune gallerie d’arte italiane ed all’interno di collezioni private e pubbliche. Ha illustrato racconti e romanzi tra cui “Il viaggio di Oxa”di Gloria Clemente, presentato nel 2008 all’Andersen Festival di Sestri Levante. Nel 2010 ha illustrato il libro di racconti “Il gabbiano dell’isola azzurra ed altre storie” di Simona Gazzaniga, per conto dell’associazione Onlus Make-A-Wish Italia, che opera nel campo delle patologie infantili. Realizza elaborati artistici per eventi e convegni organizzati da Confindustria La Spezia. Collabora con la casa editrice Loescher di Torino, per la quale ha realizzato numerose copertine di romanzi e manuali.