L’intervento del responsabile Caccia Pdl Francesco Baldini

In riferimento alle preoccupazioni espresse dall’Enpa sulla presenza di una colonia di fenicotteri rosa nell’area valliva adiacente al Capanno di Garibaldi e in quella compresa tra Marina Romea e la pineta di San Vitale, vorrei essere molto tranquilizzante a nome dei cacciatori ravennati: mai e poi mai uno di noi sparerà a questa specie protetta”. Lo afferma Francesco Baldini, consigliere comunale e responsabile Caccia del Pdl. 

 

“Come abbiamo avuto modo di spiegare in altre occasioni, i primi a essere felici della presenza di animali nelle nostre zone vallive, sono proprio i cacciatori. Dedichiamo tempo e risorse al mantenimento dell’habitat, e anche la presenza dei fenicotteri è una conferma del buon lavoro che cacciatori, associazioni venatorie, istituzioni, associazioni ambientaliste svolgono. Certe specie di pregio non sono invece presenti nella Valle della Canna perchè lì l’ambiente, nonostante l’interdizione trentennale alla caccia, e’ compromesso. 

 

Non è però tollerabile l’oltranzismo. Basta parlare solo ed esclusivamente di divieto di caccia.
Nessun cacciatore sparerà mai a un fenicottero rosa: è una specie inconfondibile, un patrimonio di tutti, tutelato da sanzioni pensantissime.
Vorrei poi far presente che il cacciatore si trova quotidianamente a dover distinguere tra specie cacciabili e specie protette. Nella Baiona, da tempo convivono fenicotteri e cigni, non per questo i cacciatori li ammazzano per sbaglio.   

Prima di sparare ai cacciatori è auspicabile un po’ di fiducia, e un impegno costante votato al mantenimento dell’ambiente”.