Concluso ieri il workshop in Conservazione degli edifici storici

Si è concluso con la visita al complesso dei Chiostri Francescani recentemente restaurati da Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna il workshop internazionale “Conservazione degli edifici storici: metodi e tecniche” organizzato e diretto dal docente universitario Andrea Nanetti, in collaborazione con Meduproject S.r.l., società nata da uno spin-off accademico del Dipartimento di storie e metodi per la conservazione dei Beni Culturali (DISMEC) dell’Ateneo di Bologna, Comune di Ravenna, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Ravenna, Ferrara e Forlì-Cesena e Fondazione Flaminia.

 

Durante i dieci giorni di intensa attività hanno portato il proprio contributo docenti universitari, ingegneri ed architetti titolari di studi affermati in Emilia Romagna, Umbria e Marche, nonché titolari di aziende di restauro di Ravenna, secondo un approccio multidisciplinare che ha integrato analisi teorica con visite pratiche ai cantieri più significativi della città.

La delegazione partecipante, guidata dal Vice-Soprintendente ai Beni Culturali di Shanghai, era composta da docenti delle maggiori Università cinesi (Jiaotong University e Tongji University), e da rappresentanti di significative imprese di costruzioni.

Il workshop è stata l’occasione per uno scambio di competenze e per valutare il concreto avvio di progetti di partnership nell’ambito dell’imponente intervento di recupero e valorizzazione del patrimonio edilizio storico avviato dal Governo Cinese.

Alla cerimonia di consegna degli attestati di partecipazioni erano presenti il direttore del Workshop, Andrea Nanetti, il Vicesindaco Giannantonio Mingozzi, il presidente di Fondazione Flaminia Lanfranco Gualtieri, e numerosi rappresentanti di aziende del settore.

 

Il vice-sindaco Giannantonio Mingozzi ha ringraziato la delegazione cinese intervenuta al workshop: “E’ significativo che sia stata individuata Ravenna come sede di questo workshop internazionale. E’ infatti in questa città che competenze teoriche e pratiche da tempo dialogano in modo costruttivo, trovando la sintesi in una capacità imprenditoriale che esprime l’eccellenza per quanto riguarda il restauro architettonico. Da questi giorni di confronto è emerso con chiarezza che le imprese ravennati hanno le competenze e le energie per rispondere positivamente alla sfida del mercato cinese”.

 

Andrea Nanetti, direttore del Workshop ha sottolineato che “il workshop è un’opportunità per conoscersi, scambiarsi idee e per progettare insieme come collaborare. Il restauro architettonico in Cina è un settore in grande espansione, e le prime idee su come sviluppare progetti comuni sono già in cantiere”.