Ultimo appuntamento con le Summer School di Fondazione Flaminia

Tra il 5 e il 10 settembre avrà luogo, presso la sede ravennate della Facoltà di Giurisprudenza in viale Oberdan 1, l’ultima Summer School che Fondazione Flaminia e il Polo scientifico didattico di Ravenna propongono per l’estate 2011, dal titolo: “Legislative XML summer school 2011. Managing legal resources in the semantic web”.

 

Le Summer School sono esperienze didattiche di approfondimento e specializzazione di alto profilo, della durata di 1 o 2 settimane, destinate a studenti, neolaureati, ricercatori, professionisti ed esperti, italiani e stranieri.
In particolare la summer “Legislative XML summer school 2011. Managing legal resources in the semantic web”, indagherà i più significativi strumenti tecnologici, soprattutto standard XML, e le conseguenti applicazioni pratiche per la gestione digitale dei documenti legislativi, giudiziari e amministrativi.
Per la professoressa Monica Palmirani, direttrice della summer school, “nell’era della società dell’informazione è importante occuparsi delle tecnologie applicate ai documenti giuridici digitali quali leggi, sentenze, provvedimenti amministrativi, affinché nel passaggio dalla carta al digitale possano essere preservati i valori giuridici. L’uso dello standard XML per i documenti giuridici agevola la circolazione dell’informazione fra pubbliche amministrazioni, i cittadini e le imprese e quindi innalza il livello di competitività, partecipazione e quindi democrazia all’interno di un territorio”.

 

Molti Parlamenti in Europa e nel mondo utilizzano già questo standard (la stessa amministrazione Obama ne ha fatto un obiettivo qualificante) per pubblicare tutti i lavori d’aula; lo stesso processo civile telematico in Italia utilizza l’XML per tutti gli atti processuali, mentre anche le pubbliche amministrazioni con la PEC (posta elettronica certificata), dialogano mediante l’XML, linguaggio aperto dei dati. Infine anche le Camere di Commercio archiviano i documenti in XML per darne lunga conservazione nel tempo.

 

La summer school, giunta alla quinta edizione, si caratterizza per lo spiccato carattere internazionale: sono rappresentate 10 diverse nazionalità fra i 20 partecipanti, provenienti da Università, Ministeri, realtà professionali e di ricerca