Sabato 17 settembre

Con il suo annuale appuntamento di settembre torna sabato 17 settembre la “Festa del Volontariato” ad animare la piazza della città.

 

L’assessore al volontariato Giovanna Piaia commenta così la tradizionale manifestazione di piazza del popolo nel prossimo week end: “Le associazioni si presentano, si rendono visibili, raccontano esperienze e progetti. Sappiamo che esistono tutto l’anno, producono azioni, pratiche quotidiane, progetti. Qualcuno le ha definite ‘fabbriche del bene’, offrono beni materiali e relazioni, cambiano ogni giorno in meglio la nostra società.
Lo fanno dall’interno, immerse nella società, nelle sue contraddizioni, lo fanno nei luoghi pubblici quanto nelle dimensioni private del bisogno delle singole persone.
Vicine e distanti dalla Istituzioni per trovare la giusta misura dell’autonomia e del proficuo apporto al bene collettivo.
E noi li ringraziamo per quello che fanno, per ciò che ci insegnano e per come ci segnalano, da buoni sensori sociali, i cambiamenti critici del vivere sociale.
Quest’anno qualcosa in più vogliono pensare, non solo perché e l’anno europeo del volontariato e ne onoriamo la partecipazione, ma perché molto intensamente negli ultimi mesi si è parlato di beni comuni.

 

Il bene comune non è un nuovo punto di vista per il volontariato che conosce il valore aggiunto della sussidiarietà, non solo come articolo della Costituzione, ma come spirito di servizio agito con partecipazione attiva alla vita pubblica. Beni comuni sono quei beni che se arricchiscono arricchiscono tutti, se impoveriscono impoveriscono tutti.
Il volontariato consolida questi beni, ci mostra ogni giorno quanto la strada della solidarietà ci rende più umani, più combattivi contro le ingiustizie e più attenti ai bisogni degli altri.
Per queste politiche dei bisogni collettivi chi amministra, chi crede nella buona funzione della politica deve reciprocare, fare scambio continuo di atti e di idee per essere insieme agenti di cambiamenti e generare più fiducia nell’utilità della partecipazione e della politica.
L’assessorato al Volontariato per valorizzare e diffondere la conoscenza di tutti i possibili aiuti offerti dalle associazioni all’area dei servizi sociali e sanitari sta preparando un opuscolo consultabile anche online che raffigura la Banca delle Competenze e Disponibilità del Volontariato.

 

Qualcosa di più di un elenco descrittivo delle associazioni, un servizio utile e completo offerto ai 13 Sportelli sociali operativi da qualche mese presso le sedi delle Circoscrizioni, per integrare i progetti di aiuto personalizzato con i tanti progetti e capacità che il Volontariato offre e realizza.

 

Altri saranno i progetti promossi e presentati nei prossimi mesi dall’assessorato per valorizzare e sostenere l’attività delle associazioni”.