A favore di donne e bambini in difficoltà

Anche quest’anno l’associazione Linea Rosa si appresta a celebrare il 25 novembre (Giornata Internazionale contro la violenza alle donne), con una serie di iniziative che coinvolgono le amministrazioni locali, l’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Ravenna, il sindacato Panificatori Artigiani Confcommercio Ravenna, Gapar e molti altri soggetti della nostra città. Il programma intende da un lato ricordare le vittime della violenza domestica, dall’altro sensibilizzare l’opinione pubblica su un fenomeno che in Europa, nel nostro Paese e nella nostra stessa città continua a moltiplicarsi.

 

Il corpo centrale della celebrazione si svolgerà in piazzetta P. Serra (ex P.tta Ragazzini), il luogo simbolo, nella nostra città, della lotta al femminicidio, dove, in collaborazione con Udi di Ravenna ed alla presenza delle massime autorità cittadine, avrà luogo la commemorazione delle donne uccise per mano dei familiari.
Anche quest’anno in questa data, che coincide con Santa Caterina, il Sindacato Panificatori Artigiani Confcommercio Ravenna ed il Gapar, sosterranno le attività di Linea Rosa all’interno del progetto “Mettiamo le mani in pasta”, realizzando quindi per la prima volta assieme alle volontarie dell’associazione le tradizionali “caterine”. 
E proprio questa mattina alle 11, si è svolto il laboratorio, presso la sede del Gapar a Fornace Zarattini, per la preparazione delle 1.000 Caterine che verranno vendute a favore di donne e bambini in difficoltà. Erano presenti Giovanna Piaia, assessora alle Pari Opportunità del Comune di Ravenna, Alessandra Bagnara, Presidente Linea Rosa Ravenna, Giuseppe Verlicchi, presidente sindacato Panificatori Artigiani Confcommercio Ravenna e Giancarlo Ceccolini, Presidente Provinciale Panificatori Artigiani Confcommercio.

 

Le “caterine” sono diventate in questi ultimi anni per l’associazione un modo per avvicinare la popolazione del nostro territorio e far riflettere su questo grave problema, oltre alla possibilità di creare  una raccolta di fondi a favore di donne e bambini in difficoltà.