A sette giorni dal recupero contro Cuneo torna ancora il volley feriale al Pala De Andrè. Domani alle 20.30 (arbitrano Frapiccini e Santi), infatti, la Cmc ospiterà la Copra Elior Piacenza per la nona giornata del girone di ritorno del massimo campionato. Le due formazioni stanno vivendo momenti psicologicamente opposti: se la Cmc, infatti, è reduce dalla brutta prova di Padova ed è chiamata a fare punti per evitare la retrocessione anticipata (a meno che contemporaneamente anche San Giustino non vinca a Verona), Piacenza viene addrittura da sei vittorie consecutive e, nel girone di ritorno, è stata sconfitta soltanto a Trento dai campioni del mondo dell’Itas. La squadra di Monti, di conseguenza, è la più in forma dell’A1 e dopo un avvio disastroso è piombata in piena zona-playoff, dove sta peraltro scalando le posizioni di classifica. Ecco il parere di Antonio Babini: “Dobbiamo recuperare un po’ di energie psicologiche perchè in questo senso la batosta di Padova è stata piuttosto pesante. Se non avrà lasciato conseguenze, come spero e mi auguro, saremo in grado di fare una partita gagliarda contro una squadra in grande condizione come attualmente è una Copra Piacenza per la quale parlano in modo eloquente i risultati”. Formazioni al completo, con la Cmc che ha ormai recuperato pienamente Leonardi e Roberts, entrambi in campo a Padova domenica scorsa.

Sempre in via teorica quando si parla di ex ravennati, visto che quella società era il Porto, l’unico ex della partita è Hristo Zlatanov, che ha giocato a Ravenna dal 1994 al 1997 con la maglia dell’Edilcuoghi prima e dell’Area poi. Nell’Area tra i suoi compagni di squadra c’era Simone Bendandi.

La radiocronaca diretta di Cmc-Copra verrà trasmessa alle 20.30 sulle frequenze (97.0 mhz) di Radio Italia.