Si esibiranno gratuitamente venerdì e sabato all’Alighieri

Seimila giovani musicisti da tutta Europa si sono dati appuntamento a Ravenna per offrire alla cittadinanza concerti no stop nel fine settimana al teatro Alighieri. Si tratta della tappa ravennate di Allegromosso, la manifestazione organizzata dalla Regione in diverse città dell’Emilia Romagna, undicesima edizione dell’European youth music festival.
La tre giorni ravennate si aprirà giovedì sera alle 21 al pala De Andrè con il concerto dell’orchestra giovanile Cherubini, diretto da Wayne Marshall, a loro dedicato. In parte vi assisteranno direttamente come spettatori, in parte lo seguiranno dal maxivideo situato in piazza S.Francesco che lo trasmetterà in diretta per tutti gli interessati.

Allegromosso entrerà nel vivo del contesto cittadino dal pomeriggio di venerdì 18 quando, dalle ore 16 a gruppi, tra grandi orchestre di musica sinfonica, orchestre da camera, piccoli ensemble, gruppi jazz, pop rock, traditional, folk, danza, bande e cori, si esibiranno gratuitamente al teatro Alighieri fino alle 22.50 (pausa dalle 19.30 alle 20.30) per riprendere nella mattinata di sabato alle 11 fino alle 17.50 (pausa dalle 13.20 alle 14.30).

A mostrare il proprio talento saranno gli studenti delle scuole di musica aderenti all’Emu, l’European music school union che raggruppa 26 associazioni nazionali, e rappresenta oltre 4 milioni di ragazzi europei.

 

“Per i ravennati – dichiara l’assessore al turismo Andrea Corsini – partecipare ai concerti all’Alighieri oltre a essere una  buona occasione per ascoltare gratuitamente buona musica di tutti i generi, rappresenterà una forma di incoraggiamento a queste giovani promesse europee. E anche un modo per ‘allenarci’ a sentire l’Europa più vicina a noi in vista del 2019”.
“Allegromosso”, avrà il supporto mediatico di Radio 1 Rai che coinvolgerà le redazioni musicali e il Gr Ragazzi dedicando agli appuntamenti puntate tematiche e speciali in diretta, mentre il programma Demo trasmetterà la serata di premiazione dei migliori gruppi musicali europei. Al festival parteciperanno, in qualità di inviati speciali, i ragazzi di Radio Immaginaria, la prima e unica web radio italiana realizzata e diretta da adolescenti tra gli 11 e i 17 anni (www.radioimmaginaria.it).
La manifestazione è organizzata dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con Emu, Aidsm (l’Associazione italiana delle scuole di musica) e Assonanza (l’Associazione delle scuole di musica dell’Emilia-Romagna). Promosso dall’assessorato regionale al Turismo e commercio, il festival ha tra i suoi obiettivi anche la valorizzazione dei luoghi che ospiteranno i concerti, molti dei quali recentemente riqualificati grazie ai fondi europei del Por-Fesr (il Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale 2007-2013). La direzione artistica del festival è dei maestri Paolo Ponzecchi (presidente di Aidsm) e Mirco Besutti (direttore di Assonanza).