Le dichiarazioni del sindaco Fabrizio Matteucci

 

Il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci interviene dopo la strage di Brindisi.“Siamo tutti sconvolti. L’esplosione di Brindisi ha colpito il cuore dell’Italia – ha dichiarato il primo cittadino. Un attentato davanti ad una scuola è un’atrocità che in Italia non ha precedenti. La scuola intitolata a  Francesca Morvillo Falcone e, vent’anni dopo la strage di Capaci. Il Ministro Cancellieri ha appena detto che le indagini sono a 360 gradi.
Chiedo ai dirigenti scolastici e agli insegnanti di aprire le lezioni di lunedì con un ricordo e un minuto di silenzio delle giovanissime vittime della furia omicida di Brindisi”.

 

“Esprimo cordoglio nei confronti delle vittime di Brindisi e solidarietà agli studenti, mentre condanno il vile gesto di terrorismo e di violenza che rinchiude inqualificabili azioni intimidatorie nei confronti dello Stato e della democrazia – ha dichiarato il consigliere provinciale Udc Gianfranco Spadoni. In questo momento di grande difficoltà della vita sociale ed economica, la convivenza civile, seppure esposta in molti casi  a pressioni pericolose  e a situazioni di esasperazione, rappresenta una delle prime condizioni necessarie per superare questa dura prova. Ogni forma di terrorismo e di assurda violenza va prevenuta e contrastata con ogni mezzo a disposizione per favorire una convivenza civile e una salda tenuta dello Stato democratico”.