Gli interventi saranno realizzati entro dicembre

Entro dicembre in alcuni tratti di Marina Romea Nord, Punta Marina nord, centro, sud e Lido Adriano sud saranno realizzati argini in sabbia a scopo di protezione dalle ingressioni marine e ripascimento.
“Il relativo progetto – spiega l’amministrazione comunale -  del valore di duecentomila euro, è stato recentemente approvato dalla giunta, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Andrea Corsini, e sarà finanziato mediante l’utilizzo dei fondi Eni facenti parte del sesto accordo di collaborazione tra Eni e Comune.
Gli argini proteggeranno l’arenile e l’entroterra da eventuali ingressioni marine e serviranno anche a scopo di ripascimento, in quanto la loro demolizione e sistemazione in sito della sabbia durante la primavera contribuirà ovviamente al ripascimento dei singoli siti.
Complessivamente è prevista la movimentazione di circa 13.750 metri cubi di sabbia, dei quali 5.000 provenienti dalla pulizia degli arenili e 8.750 da siti autorizzati alla commercializzazione di materiale inerte che garantiscano la qualità della sabbia utilizzata. La lunghezza totale degli argini realizzati sarà di 1,6 chilometri. E’ previsto che la Regione realizzi un intervento analogo a Lido di Dante e Lido di Savio”.
Nel frattempo Regione e Comune hanno anche sottoscritto un’intesa relativa alla realizzazione di altri interventi di difesa della costa. L’accordo definisce i compiti che ciascuno dei due enti si assumerà per gestire in modo coordinato ed integrato interventi di interesse comune, che saranno finanziati con risorse di Palazzo Merlato, sino all’importo di due milioni di euro. Nello specifico si tratta di interventi di ripascimento a Punta Marina, Lido Adriano e Lido di Dante, anche con sabbie prelevate da depositi costieri, completamento della ricalibratura delle scogliere emerse delle località di Lido di Savio e Lido Adriano, ripascimento a Marina Romea anche con sabbie prelevate dal deposito costiero di Porto Corsini.