Il 7, 8, 9 e 10 marzo al teatro Alighieri

Alessandro Gassman torna sul palco del teatro Alighieri. Questa sera, venerdì 8 e sabato 9 marzo alle 20.30 (domenica 10 marzo alle 15.30), l’attore romano porterà in scena Riccardo III di William Shakespeare. 

Uno Shakespeare del quale si cercano il registro moderno e una certa nudità del dramma, mettendo da parte i toni più oscuri e arcaici. La figura di Riccardo III, emblema del male, cospiratore spietato e cinico, viene guardata come quella di un gigante, un fuori misura, al cospetto della cui feroce brama di potere il mondo è fin troppo piccolo.

“Il ‘nostro’ Riccardo, col suo violento furore (…), la sua follia omicida, la sua ‘diversità’, dovrà colpire al cuore, emozionare e coinvolgere il pubblico di oggi (mi auguro in gran parte formato da giovani), trasportandolo in un viaggio affascinante e tragico, attraverso le pieghe oscure dell’inconscio e nelle ‘deformità’ congenite dell’umano” ha dichiarato Gassmann, dalle note di regia.

Uno spettacolo che penetra nel mondo di Shakespeare con la semplicità del linguaggio dell’oggi e indaga l’oggi con la lente senza tempo del teatro, nella visione di un’inedita coppia d’arte (Gassmann-Trevisan) che si confronta con la tradizione nutrendo al contempo un sogno di rinnovamento.

Sabato 9 marzo alle 17.30 presso la sala A. Corelli del teatro Alighieri è in programma un incontro con la Compagnia a cura di Marco Martinelli.