L’uomo viveva in Italia sotto falso nome

Dopo oltre sette anni di ricerche è stato arrestato ieri a Bologna Miguel Torres, inserito dalla polizia americana U.S. Marshall nella lista dei quindici uomini più ricercati d’America.
L’uomo, oggi 42enne, è accusato di aver ucciso la moglie nel 2005 in Pennsylvania. Avrebbe utilizzato chiavi di riserva per nascondersi nell’auto della moglie, cassiera di banca, e quando lei, terminato il lavoro, ha raggiunto il parcheggio, lui le ha sparato prima alla schiena poi alla testa. Scappato a bordo del Suv della moglie, ha abbandonato il veicolo in un garage ed è poi ripartito con un furgone in affitto ritrovato un anno dopo a New York.
La mattina dell’omicidio aveva acquistato uno spazio su un giornale locale dove aveva fatto pubblicare l’annuncio “Mike & Barbie Torres sempre e per sempre, ti amo”.

Come spiega la Cnn l’uomo è stato arrestato venerdì mattina mentre si trovava nella sua abitazione a Bologna, dove viveva sotto il falso nome di Rene Rondon.

Nel 2011 polizia americana U.S. Marshall lo aveva inserito nella lista dei quindici uomini più ricercati d’America. Su di lui pendeva una taglia di 25.000 dollari.