Proseguono gli interventi tampone per il manto compromesso dalla pioggia

“Se non si sbloccano le risorse saremo costretti a chiudere le strade più pericolose”. A lanciare l’allarme è l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Corsini. Lo sforzo del Comune per migliorare la condizione delle strade è totale, seppur in un quadro finanziario sempre più problematico e restrittivo – ha dichiarato Corsini-. Mentre sono sotto gli occhi di tutti gli interventi d’emergenza capillari da parte delle  squadre della ditta Sistema per colmare le buche sulle strade di nostra competenza, abbiamo pronti progetti per la manutenzione straordinaria programmata per strade e marciapiedi di città e nel forese, in quadro di priorità, da realizzarsi fra l’estate e l’autunno. Di fronte alle condizioni disastrose delle nostre strade e all’impossibilità di destinarvi le risorse di cui disponiamo perché congelate dai vincoli imposti dal patto di stabilità, non possso che esprimere rammarico, disappunto e frustrazione. Se non verranno rapidamente intraprese misure urgenti a livello nazionale per sbloccare questo stato di cose saremo costretti a chiudere le strade più danneggiate e quindi più pericolose. Tuttavia, ribadisco, andiamo avanti facendo il massimo di quello che ci è consentito, cercando di usare al meglio i mezzi che abbiamo per soddisfare le esigenze di uno dei territori più vasti d’Italia con i suoi 936, 50 chilometri di viabilità di nostra competenza”. 

Intanto proseguono da giorni gli interventi tampone per ovviare alla pericolosità del manto stradale, fortemente compromesso dalle piogge degli ultimi tempi. Anche oggi sono attive sette squadre della ditta Sistema che gestisce con contratto misto di lavori e servizi, la rete della viabilità comunale. Da alcune settimane si susseguono gli interventi urgenti di  manutenzione ordinaria non programmabile anche in caso di pioggia attraverso la chiusura delle buche con pietrischetto bitumato invernale. “Si tratta di interventi – spiega il Comune – che, nella loro provvisorietà, sono finalizzati a eliminare tempestivamente tutte le situazioni di potenziale pericolo per l’utenza, per la circolazione (carrabile e/o ciclabile e/o pedonale) e per la pubblica incolumità”.

Nel frattempo, il Servizio strade del Comune ha già attivato le procedure di gara per affidare la realizzazione di progetti di manutenzione straordinaria stradale per un importo complessivo di 1milione 200mila euro. 
Sono state avviate le procedure di gara relative agli interventi di manutenzione straordinaria per la viabilità comunale per un importo complessivo di 1milione 200mila euro per: tratti di pavimentazione stradale ubicati nel centro urbano del Comune di Ravenna euro 100.000; tratti di pavimentazione stradale ubicati nel forese nord del Comune di Ravenna  euro 100.000; tratti dei marciapiedi delle seguenti vie : Serra ,Montanari, Col di Lana, Doberdò, Arsiero, Dei Partigiani, Piazza D’Annunzio, Morgagni, Fiume Avisio e Cividale per euro 100.000; tratti di pavimentazione stradale mediante trattamento triplo strato antipolvere in Via Cavedone, Via Valle Rustica e Via Scolo Formella ubicate nel forese sud del comune di Ravenna per euro 100.000; tratti di strade nei lidi balneari euro 100.000; tratti dei marciapiedi siti nel centro urbano zona nord euro100.000;  tratti di pavimentazione stradale ubicati nel forese sud del comune di Ravenna per euro 100.000; impalcato del ponte sul canale Cupa in Via Romea Nord presso area Bassette per euro 400.000; Via Marabina e parcheggio Lido di Dante per  euro100.000.