Esercitavano sull’Adriatica e sulla Romea

Proseguono i controlli dei Carabinieri nel contrasto al fenomeno della prostituzione. Ieri l’attività delle pattuglie della Radiomobile è risultata fruttuosa, avendo portato a diverse contestazioni della violazione all’art. 5 della legge n. 75 del 1958, che punisce, con una sanzione di carattere amministrativo, chi compie atti di libertinaggio in luogo pubblico o aperto al pubblico.
Le sanzionate sono S.M  classe 1985, C.G classe 1991, V.S classe 1988, che si prostituivano lungo la SS16 Adriatica.
Una delle tre è stata inoltre denunciata in stato di libertà in quanto risultata non ottemperante al provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Ravenna.
Stessa sorte è toccata ad un’altra donna, B.G.D. classe 1986, in quanto colta ad ‘esercitare la professione’ lungo la SS309 Romea.
I prossimi giorni vedranno un’ulteriore intensificazione dei servizi, con particolare attenzione anche alle strade attigue a Fosso Ghiaia, località già presente nel mirino dei controlli.