La vittima è Nunzio Paolino, 36 anni

Dramma questo pomeriggio, intorno alle 18, a Sant’Alberto, in via Nigrisoli: un 71enne, Giuseppe Paolino, ha ammazzato il figlio 36enne Nunzio a colpi di accetta, dopo l’ennesima violenta litigata. L’allarme è arrivato dai vicini, che hanno sentito le urla dell’anziano uscito di casa insanguinato e ferito, gridando di aver ucciso il figlio. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. A quanto pare erano frequenti le liti tra i due. Giuseppe, originario di Torre del Greco (Napoli) si era trasferito da anni a S.Alberto, il figlio viveva con lui da qualche tempo. Sembra che il giovane non lavorasse e questo era motivo di attrito. Ieri l’epilogo. I Carabinieri hanno sequestrato anche un coltello. Difficile ipotizzare la dinamica del fatto di sangue. Vari mobili di casa sono stati trovati distrutti, probabilmente a colpi di accetta. Anche Giuseppe Paolino ha riportato ferite, in particolare a un dito. Sarà operato.