A quota 3000 gli iscritti di Ravenna. Dal segretario comunale “un pensiero affettuoso” a Manfredi

Si è chiuso ieri sera il 3°Congresso comunale del Pd Ravenna, tutti i Circoli hanno svolto le proprie assemblee congressuali. 

“ I numeri parlano chiaro – ha dichiarato il neoeletto segretario comunale del Pd di Ravenna, Gianandrea Baroncini – e rafforzano notevolmente il Partito Democratico. La voglia di confronto ha prevalso in modo autentico rispetto agli scontri tra tifoserie,  e la presenza di due candidati alla Segreteria Provinciale, che si sono confrontati in modo serio e corretto, ha favorito una maggiore attenzione rispetto alla nostra discussione ed arricchito le nostre prospettive e la nostra visione.

Insieme a me sono stati eletti i nuovi segretari di Circolo ed i loro rispettivi direttivi: da domani saremo tutti al lavoro per provare a fare tesoro dell’enorme capitale di passione che i nostri iscritti ci hanno testimoniato e per adempiere al meglio al mandato che ci hanno affidato. Dovremo conoscerci, confrontarci e rimboccarci le maniche per tradurre in azioni concrete le idee e le proposte della piattaforma congressuale sulla quale abbiamo discusso”.

Giangi ha inviato un augurio speciale di buon lavoro anche al nuovo segretario Provinciale Michele de Pascale “con cui ho condiviso questa campagna politica ed un pensiero affettuoso a Danilo Manfredi di cui raccolgo il testimone e che dovrà essere al mio fianco per permetterci di superare al meglio le sfide che abbiamo davanti.

Sono contento che la partecipazione sia stata più alta che in altri comuni e sono felice che ad oggi il tesseramento nel Comune di Ravenna  abbia già toccato quota 3000 iscritti (85% rispetto all’anno precedente).

Un risultato non banale né tantomeno scontato che porta con sé un patrimonio di volontà di discutere,  di scegliere e di passione. Ora bisogna affrontare le convenzioni  in cui gli iscritti si confronteranno sulle piattaforme politiche nazionali e poi uniti più di prima, con la forza di un confronto sincero e profondo alle spalle, dobbiamo metterci al  lavoro ed  al servizio della nostra comunità per aprire quella  nuova fase  all’insegna della partecipazione che in molti ci hanno chiesto.”

 

(in allegato i risultati delle votazioni per la segreteria comunale)