Aumentare le infrastrutture per la connessione veloce al web, migliorare i servizi del Comune on line; investire in formazione ed alfabetizzazione digitale; pubblicare on line i dati utili ad aziende e cittadinanza (open data); continuare a definire strategie in maniera partecipata con aziende, associazioni di categoria e cittadini. Sono queste le cinque priorità ‘digitali’emerse nel percorso di partecipazione dai circa 400 partecipanti tra cittadini, imprenditori, associazioni di categoria, professionisti, associazioni e funzionari comunali e che sono sfociate nel documento finale di Agenda digitale di Ravenna. Questi temi saranno al centro di un incontro pubblico giovedì 27 marzo alle ore 20,30 nella Sala Preconsiliare della Residenza Municipale con gli assessori Massimo Cameliani e Valentina Morigi e i tecnici che si stanno occupando del progetto. Sarà l’occasione per conoscere le caratteristiche e la tempistica dei primi progetti che il Comune attuerà. Il percorso attivato per approdare al documento finale di Agenda digitale rientra nel progetto “MADLER – modello Partecipato per la Promozione delle Agende Digitali Locali”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Piano Telematico è stato attivato dal Comune attraverso le proprie strutture “Siti” e “Partecipazione” e la cooperativa Villaggio Globale.