Confermata la presenza a Ravenna. Il percorso completo

Anche quest’anno la rievocazione della leggendaria gara storica automobilistica Mille Miglia transiterà per Ravenna con i 410 equipaggi ammessi; i primi concorrenti timbreranno in piazza del Popolo a partire dalle ore 9,30 e il passaggio continuerà fino alle 11 circa. Un’ora prima alle 8,00 sullo stesso tragitto transiteranno le 80 più potenti e moderne Ferrari e  Mercedes che partecipano al Ferrari Tribute.

 

Proprio questa mattina il vicesindaco Giannantonio Mingozzi ha concordato con gli organizzatori della Mille Miglia 2014 la presenza di Ravenna, città candidata capitale europea della cultura 2019, in tutti i mezzi promozionali e pubblicitari della rievocazione ed un video girato dall’organizzazione della mille miglia ed in particolare su una pagina nel road book che seguiranno tutti i concorrenti provenienti da 30 paesi di tutto il mondo.

“Ringrazio il comitato organizzatore già attivo e tutti i volontari e gli sponsor che ci stanno sostenendo. Sono sicuro che Ravenna continuerà a distinguersi come in passato per l’efficienza organizzativa e l’ospitalità, a tale proposito”, ha concluso il vicesindaco, “abbiamo chiesto per il 2015 al comitato organizzatore che la tappa si fermi a Ravenna”.

Mingozzi ha ricordato che grazie all’impegno dei volontari e appassionati anche quest’anno “siamo riusciti a preparare un’accoglienza degna della tradizione motoristica ravennate; il percorso rispetto agli anni scorsi non cambia, gli equipaggi arriveranno da via Maggiore poi piazza Baracca , via Cavour piazza del Popolo con il timbro di gara poi piazza Garibaldi e infine via Guidone per proseguire fino all’Adriatica. Quest’anno ha aggiunto Mingozzi la corsa è abbinata nella parte ravennate alla nostra candidatura  a Capitale europea della cultura; infatti a tutti i partecipanti distribuiremo il materiale promozionale della candidatura e tutte le informazioni sulla Ravenna turistica e culturale . Il passaggio in piazza di otre 20 televisioni provenienti da tutto il mondo ci consentirà di diffondere la nostra immagine su tutti i versanti dell’interesse economico e di tour operator affinchè come tradizione la Ravenna sensibile e appassionata di motorismo e di auto storiche possa dare un contributo anche alla crescita economica del nostro territorio”.