Gli aclisti S.Stefano dedicano al sacerdote scomparso il Sellaronda bike day

I cicloturisti Acli S.Stefano parteciperanno al Sellaronda bike day del 22 giugno, dedicando il raduno al loro fondatore  Don Serafino, ex parroco di S.Stefano, scomparso  il 7 giugno scorso.

 

“Don Serafino è sempre stato un prete, non solo per il territorio ravennate – spiegano i cicloturisti Acli – ma anche e soprattutto per gli aclisti che lo hanno avuto come assistente spirituale dal 1958 al 2005, quando don Soprani si è ritirato nell’istituto di S. Teresa riservato ai sacerdoti.

 

Fu don Serafino a fondare nel 1967 il circolo Acli di Santo Stefano di Ravenna: lì il prete trascorreva tutte le sue serate, fu sempre don Soprani a creare il gruppo di ciclisti ‘de’ prit’, cioè del prete, e a concedere alle Acli il campo di bocce coperto.

 

Nel 2003, don Serafino si è recato a Lourdes. Ad attenderlo c’erano i suoi ‘ciclesta de Prit delle Acli’, che dalla parrocchia S. Stefano avevano percorso in bici 1.460 Km per partecipare alla messa del suo 50° anniversario di sacerdozio.

 

Come segno di affetto e vicinanza, in occasione del 60esimo di sacerdozio, le Acli Ravenna hanno regalato al sacerdote una torta. Sopra c’era scritto ‘Grazie don Serafino da 60 anni testimone di Dio’.

 

Don Serafino è stato un sacerdote generoso – concludono gli aclisti – che donò tutto quello che aveva alla sua gente, e la sua ‘gente’ ha sempre ricambiato con grande stima, ammirazione.

La grande partecipazione commossa ai suoi funerali non solo dei suoi parrocchiani ma di tantissima gente è stata una testimonianza di quanto bene gli volevano”.