Tutti “in pista” con polke, quadriglie e mazurke

Le intemperie non hanno fermato il ciclone Vinicio Capossela, che nella serata di ieri ha riempito di pubblico il parco di Palazzo San Giacomo di Russi. Il cantautore era accompagnato dalla Banda della Posta, un complesso di anziani musicisti che sin dagli anni Cinquanta del Novecento ha suonato ai matrimoni del paese un repertorio musicale energico e vitale, fatto di mazurke, polke, valzer, passo doppio, tango, tarantella, quadriglia e fox trot.
Il concerto, dall’eloquente titolo di ‘Musiche da ballo, canzoni di frontiera e d’anarchia’, ha scatenato il pubblico che si è lanciato in mazurke, quadriglie e altre danze popolari, nonostante gli scrosci di pioggia che hanno accompagnato l’ultima parte dell’esibizione.