La tendostruttura si era stanziata a Lido di Classe

Un circo che si era stanziato nei giorni scorsi presso l’area privata adiacente viale Vespucci, a Lido di Classe, è stato sequestrato da parte della Polizia Municipale – Ufficio Polizia Commerciale e Tutela del Consumatore. A gestire la tendostruttura, con all’interno la pista ove si esibivano gli artisti e i palchi riservati agli spettatori, un 34enne romano sprovvisto delle prescritte autorizzazioni all’esercizio dell’attività, tra cui l’agibilità della struttura, a seguito di parere contrario da parte della specifica Commissione di Vigilanza sui Locali di pubblico spettacolo.

 

Il circo era infatti installato in un terreno agricolo che risultava sconnesso e fangoso, sia nelle vie d’accesso che in quelle d’esodo, anche a causa delle recenti piogge.

All’atto delle verifiche lo show era in corso, con giocolieri e acrobati che stavano intrattenendo i presenti (circa una trentina di persone). Dopo aver atteso il termine dello spettacolo, al fine di non creare eventuale turbativa all’ordine pubblico, gli operatori hanno identificato il responsabile e, una volta appurato che non era in possesso di alcun permesso, lo hanno denunciato ai sensi della normativa di riferimento. Contestualmente sono stati apposti i sigilli alla tendostruttura e relative pertinenze.