Anche Roberto Vecchioni tra gli ospiti della manifestazione

“Amor che nella mente mi ragiona”: da questo celebre endecasillabo del sommo poeta prenderà il via Dante 2021, la manifestazione promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, con la direzione scientifica dell’Accademia della Crusca, il cui percorso punta alle celebrazioni per il settimo centenario della morte del padre della lingua italiana. La manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, si svolgerà dal 10 al 12 settembre 2014.

 

“Amor che nella mente mi ragiona – spiega il direttore artistico De Martino – ci permette di affrontare un grande arco tematico nell’intreccio essenziale della poesia di Dante Alighieri: tra amore, via via incrementato fino alla caritas universale, e ragione, in un quadro che si sostanzia nell’esperienza autobiografica, ben arricchita dall’amicizia, e, soprattutto, nell’impegno ‘dell’alta fantasia’, cioè della scrittura. Nel programma, guidati da questo denso endecasillabo, ci rivolgeremo dunque, con amore, ai molteplici aspetti della figura e dell’opera di Dante, contando su significative e calorose collaborazioni: dall’Istituzione Biblioteca Classense all’Istituto Italiano di Cultura del Cairo, da Loescher Editore a Casa Artusi, al Centro dantesco dei Frati minori conventuali di Ravenna. La Biblioteca Classense sarà anche un importante appoggio per la mostra che realizzeremo nel 2015 sul mito di Dante”.

 

Dante 2021 rappresenta una tessera fondamentale nel percorso di Ravenna Capitale Europea della Cultura 2019 e sempre più rinsalda i rapporti tra Firenze e Ravenna.

“Il 2021 inizia già con Ravenna2019 – ha sottolineato Alberto Cassani, il coordinatore dello staff addetto al percorso di candidatura – è necessario che la città cominci a strutturarsi in tempi rapidi per organizzare questo importante appuntamento con le celebrazioni dantesche”.

 

Il programma della manifestazione è stato presentato questa mattina presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna alla presenza di Ouidad Bakkali, Assessore alla Cultura del Comune di Ravenna, Lanfranco Gualtieri, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e Domenico De Martino, Direttore Artistico Dante 2021.

 

Questi gli eventi:

 

mercoledì 10 settembre

 

Antichi Chiostri Francescani, ore 17:00

Apertura del Festival Dante 2021

Lanfranco Gualtieri, presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna

Aldo Menichetti, vicepresidente dell’Accademia della Crusca

Domenico De Martino, direttore di Dante2021

 

IL CIBO DI DANTE

La cucina ai tempi della Commedia (in collaborazione con Casa Artusi)

Massimo Montanari (Università di Bologna)

Giovanna Frosini (Università per Stranieri di Siena)

letture di Renato Scarpa

 

«Ne la pittura tener lo campo» IV: SULLE TRACCE DELLA «COMMEDIA»

fotografie di Pitt Koch

 

OMAGGIO A CESARE SEGRE

Patrizia Zappa Mulas: «Non sono una santa, ma ti aspetto in Paradiso» Cunizza da Romano e Sordello

con Stefano Albarello (canto e liuto), Marco Bontempo (sassofono)

 

 

giovedì 11 settembre

 

Davanti alla Tomba di Dante ore 16:00

DANTE E ALTRI TESORI NASCOSTI

Visita in forma di spettacolo attorno alla tomba di Dante, di e con Alessandro Libertini e Vèronique Nah (Compagnia teatrale Piccoli Principi).

In collaborazione con Istituzione Biblioteca Classense e Centro dantesco dei Frati minori conventuali di Ravenna.

 

Antichi Chiostri Francescani ore 17:00

PREMIO “GIOVANNI NENCIONI” Accademia della Crusca

con Claudio Marazzini, presidente dell’Accademia della Crusca

 

ALL’OMBRA DELLE PIRAMIDI

Università del Cairo e Università al-Azhar

progetto promosso da Loescher Editore in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura del Cairo.

con Shahed Gamil, Amr Abd El Hakim, Ahmed Mohamed Ali, Mohamed Khalafalla

guidati da Lucia Bonato

 

RAGIONARE D’AMORE NELLA MENTE

con Corrado Bologna (Università di Roma3)

 

Piazza del Popolo ore 21:00

«LA BOCCA SOLLEVÒ DAL FIERO PASTO»

Paolo Poli

 

CONFESSIONI DI UNA MENTE PERICOLOSA: Dante Alighieri

Indagine in forma di spettacolo di e con Alberto Puoti

con Alessandra Bedino, Amerigo Fontani, Arturo Stàlteri

 

TRA SUONO E SILENZIO

Arturo Stàlteri (pianoforte) con Federica Torbidoni (flauto)

 

 

venerdì 12 settembre

 

Davanti alla Tomba di Dante ore 11:00 e ore 16:00

DANTE E ALTRI TESORI NASCOSTI

Visita in forma di spettacolo attorno alla tomba di Dante

 

Antichi Chiostri Francescani ore 17:30

DANTE NELLE CANZONI (e nelle canzonette)

Ranieri Polese (“Corriere della sera”), Lorenzo Coveri (Università di Genova), Roberto Vecchioni

 

Piazza del Popolo ore 21:00

PREMIO DANTE-RAVENNA – VALERIO MAGRELLI

 

PREMIO MUSICA E PAROLE – ROBERTO VECCHIONI

 

FILARMONICA DI LORO CIUFFENNA diretta da Orio Od