Il consigliere Udc, “Ora importante continuare a vigilare sulla qualità delle acque”

Il consigliere provinciale Udc Gianfranco Spadoni commenta con una nota la partenza della Costa Concordia di ieri mattina dall’Isola del Giglio alla volta di Genova: “Il relitto della Costa Concordia ha lasciato l’isola del Giglio diretta a Genova dopo due anni e mezzo da quella tragica notte. Lo spostamento del relitto – come affermano gli esperti – rappresenta un’operazione senza precedenti nella storia navale e questo importante risultato ha coinvolto direttamente e in modo determinante  l’alta tecnologia unita alla competenza ingegneristica di dragaggio e di off shore delle nostre più prestigiose industrie ravennati, a cominciare dalla Micoperi  e dalla Rosetti. Proprio il sistema industriale di Ravenna si è particolarmente distinto in queste attività di elevata professionalità e specializzazione che hanno, ancora una volta, dato lustro alla nostra città e alle sue eccellenze.

Va registrato, inoltre, l’impegno del ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti il quale ha assicurato grande attenzione al monitoraggio ambientale per individuare eventuali inquinamenti da idrocarburi e da altre fonti, continuando a vigilare sulla qualità delle acque. L’attenzione verso l’ecosistema, quindi, non si esaurirà con la partenza della Concordia, ma sarà continuata una puntuale attività di ripristino dell’ambiente marino per assicurare le condizioni ambientali precedenti al doloroso incidente”.