Un mese di eventi a Sant’Alberto

Un mese “tra natura e tradizione” con il “Settembre santalbertese”. Sant’Alberto ospita anche quest’anno la tradizionale  manifestazione (in allegato il programma). Grazie al concorso di numerose realtà operanti nel territorio, l’evento propone appuntamenti legati all’enogastronomia, alla cultura e allo spettacolo, alla scoperta della flora e della fauna della zona, alla valorizzazione delle radici locali.

 

Concorrono all’organizzazione: assessorato al Decentramento, Parco del Delta del Po, Istituzione Biblioteca Classense, museo NatuRa, Cooperativa culturale di Sant’Alberto, pro loco di Sant’Alberto, Auser, Santalbirra, Casa residenza centro diurno Don Zalambani, Anpi, Parrocchia di Sant’Alberto, Linea Rosa e tutte le realtà associative del territorio.

 

Come ricordano i promotori dell’iniziativa, il prologo sarà affidato a Santalbirra: da domani, mercoledì 27 agosto, al 31, nell’area traghetto musica dal vivo (previsti Qluedo, Titta, Alessandro Ristori, Big Bamboo e Melardot) cappelletti, piadina e birra ( www.santalbirra.org ).

Fino alla fine di settembre escursioni nel territorio del Parco del Delta del Po e iniziative al Palazzone promosse dal museo NatuRa (www.natura.ra.it ).

E per tutto il mese di settembre, in preparazione del centenario della morte del poeta, nella chiesa priorale di Sant’Alberto esposizione della croce donata da Olindo Guerrini alla chiesa stessa.

Alcuni dei numerosi appuntamenti in programma si svolgeranno alla Casa residenza centro diurno Don Zalambani: si tratta della “Quattordicesima festa d’autunno”, il 6 settembre alle 15, con lotteria benefica e sfilata di abiti da sera; il 20 settembre alle 15 esibizione dei Ballerini del Milleluci.

Pesca di beneficenza a cura della parrocchia di Sant’Alberto in piazza Garibaldi nei pomeriggi/sere del 13, 14, 20, 21, 26, 27 e 28 settembre.

Il 14 settembre sarà proposta una “pedalata della memoria” fra storia e natura sulle orme dei partigiani e dei garibaldini,organizzata dall’Anpi, con ritrovo alle 8.30 al circolo Arci di via Nigrisoli, presentazione alla fattoria Guiccioli della mappa “Luoghi della memoria” realizzata dai ragazzi e dalle ragazze di “Lavori in Comune”, e rientro alle 12.

Nella stessa giornata di domenica 14 nell’area del campo sportivo si svolgerà la Festa di fine estate, a partire dalle 14.30, che vedrà l’esibizione dei gruppi sportivi e associativi del territorio, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla scuola primaria di Sant’Alberto.

Dal 18 al 21 settembre si svolgerà invece nell’area del campo sportivo e a cura della pro loco la caratteristica sagra della patata, con piatti tipici, “Patapodistica”, spettacoli teatrali, piano bar e, nella giornata finale, “Ciclotekino Valli e Pinete” ed esibizione della banda cittadina.

La giornata di domenica 21 settembre vedrà anche, lungo via Rivaletto, la rievocazione del mercato medievale, nonché l’estemporanea di pittura nei giardini delle case degli artisti della Bottega d’arte di Sant’Alberto, mostre, mercatino dei prodotti agricoli a chilometro zero, bancarelle del collezionismo, dei saperi e dell’artigianato, momenti musicali, e sul fiume, esibizione di dragon boat con Linea rosa e della Cannottieri di Ravenna 1873. Nella stessa giornata il Museo Natura si trasformerà nel “parco dei bambini e dei tesori”, con un pomeriggio di laboratori, giochi e attività per tutti i bambini e bambine.

Chiuderanno il mese di settembre la sagra del paese, in programma il 26, 27 e 28 settembre tra piazza Garibaldi e museo NatuRa, a cura della pro loco, e il Pesce di Legno, premio dedicato ai santalbertesi che hanno reso e che rendono onore alla comunità, che sarà conferito il 28 alle 18 dalla Cooperativa culturale di Sant’Alberto “Un paese vuole conoscersi” al Palazzone, sede del museo NatuRa.

Ma quest’anno il “Settembre santalbertese avrà un epilogo in ottobre”.

Il 3, il 4 e il 5 ottobre ci sarà la Festa di Mandriole, con spettacoli e stand gastronomico.

Il 5 ottobre alle 15 nella sala polivalente dell’ufficio decentrato (partenza dal museo NatuRa) concerto della corale San Severo di Ponte Nuovo a cura dell’Auser.