Il museo nel complesso di San Nicolò diventa una nuova location per i matrimoni civili

C’è la sala preconsiliare del Municipio, elegante ed istituzionale; c’è la sala Muratori della biblioteca Classense, suggestiva e solenne; c’è il Palazzone di Sant’Alberto, per gli amanti del verde e della natura. Si arricchisce l’offerta delle location per la celebrazione dei matrimoni civile: ora i futuri sposi potranno scegliere di celebrare le nozze anche a Tamo, il museo situato nel complesso di San Nicolò, costituito dalla chiesa del 1364 e dagli annessi chiostri cinquecenteschi, tra affreschi e splendidi mosaici.

Le statistiche confermano che sono sempre più le coppie, italiane e straniere, che scelgono le città d’arte per pronunciare il fatidico ‘sì’ e e Ravenna non fa eccezione, continuando così ad ampliare l’offerta di scenari speciali, alternativi alla classica sala preconsiliare in piazza del Popolo. Una tendenza legata anche alla progressiva laicizzazione della società: nel Comune di Ravenna la media è di 300 matrimoni civili all’anno, contro i 150 religiosi.

“Per legge i matrimoni civili possono essere celebrati solo negli spazi di proprietà del Comune – ha spiegato l’assessore ai Servizi Demografici Massimo Cameliani -. Abbiamo quindi pensato di aggiungere Tamo, ora in concessione a RavennAntica, alla lista delle location. Non sarebbe stato possibile farlo in spazi non comunali, come il Battistero degli Ariani o il Museo Nazionale. Anche i matrimoni in spiaggia non sono validi, sono simulazioni che fanno seguito al rito civile celebrato nelle sedi comunali, a meno che la porzione di spiaggia dove si celebra il rito non sia di proprietà del Comune”.

Le coppie che sceglieranno di sposarsi a Tamo potranno farlo già dal 9 a 31 dicembre, quando si partirà con un primo periodo sperimentale, poi dal 1° marzo 2015 Tamo diventerà a tutti gli effetti una location valida per il rito civile con le stesse condizioni degli altri edifici comunali. I costi? Si va dai 350 euro per la semplice cerimonia a 500 euro per la cerimonia corredata di servizio fotografico alla Cripta Rasponi e i Giardini Pensili. A queste offerte si andranno poi ad affiancare nuovi pacchetti che saranno promossi da RavennAntica nei prossimi mesi. 

Per prepararsi al giorno del sì le coppie di futuri sposi interessati potranno partecipare sabato 18 ottobre alle 19, alla simulazione di una cerimonia nuziale, con tanto di attori, inserita nell’ambito dell’evento ‘Love in me in Ravenna’. Per l’occasione sarà presentata la nuova collezione 2015 di Cristina Rocca Sposa, ispirata al bagliore dei mosaici bizantini.

 

Valentina Viola