Il consigliere Gianluca Benzoni (LperRa): “oltre 18 giorni per la riparazione di un cancello appaiono decisamente irragionevoli”

“Diversi cittadini lamentano la rottura del portone principale del cimitero; un foglio ivi apposto che riporta la data del 30 Settembre avvisa gli utenti in ingresso del disagio”, esordisce così, in una nota stampa, Gianluca Benzoni, consigliere di Lista per Ravenna, che continua: “Oltre 18 giorni per la riparazione di un cancello appaiono decisamente irragionevoli. L’accesso è consentito solo dall’ingresso laterale della nuova parte cimiteriale e, dopo aver attraversato più corridoi si raggiunge la zona dell’ingresso principale.

Questo crea disagi molto gravi soprattutto alle persone anziane e agli invalidi i quali, quando vogliono far visita ai loro cari defunti, si trovano costretti ad allungare un percorso pedonale di un centinaio di metri seppur afflitti da limitazioni motorie.

 

Dover sensibilizzare il problema per sollecitare l’intervento di riparazione – continua Benzoni – fa male perché si acquisisce la consapevolezza di un basso grado di rispetto di fronte alle categorie più disagiate, pur sapendo di quanto sia importante, soprattutto per gli anziani poter quotidianamente andare a far visita ai propri cari. Si comunica inoltre che la rottura del portone è segnalata dall’esterno e non anche dall’interno dell’area cimiteriale dove fra l’altro non funzione neanche il fungo per l’apertura di emergenza. Si confida in un immediato ripristino del problema”.