Dal febbraio 2015 in ospedale è operativo un servizio di refertazione psicologica. L’età media è di 42 anni

Sarà inaugurata sabato 2 aprile alle 11, all’interno dell’ambulatorio di Psicologia Ospedaliera dell’Ospedale Santa Maria delle Croci (ingresso via Missiroli ) una targa in ricordo di Monica Belogi, psicologa di Linea Rosa.

“Sulla targa spiccano le parole di F. Hacker“ La violenza è semplice, le alternative alla violenza sono complesse” una frase rappresentativa della vita professionale di Monica Belogi che, presso il Centro antiviolenza ha sempre cercato e perseguito con passione, tutte le vie alternative alla violenza in aiuto alle donne vittime di maltrattamenti”.

Presso l’ambulatorio di Psicologia dal febbraio 2015 è operativo un servizio di refertazione psicologica destinato alle donne vittime di violenza, che si recano al Pronto soccorso dopo aver subito un’aggressione. Dalla data di avvio ad oggi, sono state segnalate 65 donne, età media 42 anni, per il 70 per cento italiane. La refertazione psicologica, è un importante elemento aggiuntivo al referto di Pronto Soccorso, che permette di valutare anche il danno psicologico subito dalle donne maltrattate.

Nella stessa occasione verrà affissa una targa in mosaico di “I fiori di Ravenna: Ravenna città amica delle donne” in ricordo di Simona Adela Andro, l’infermiera vittima di femminicidio il 2 aprile 2013 la cui morte ha sollecitato la nascita del servizio di refertazione psicologica, alla quale il centro antiviolenza già stava pensando, allo scopo di scongiurare altre uccisione di donne vittime di maltrattamento.