Polizia (foto di repertorio)

Denunciati un 43enne e un 28enne

La Polizia di Stato l’altro pomeriggio ha denunciato un 43enne ghanese e un 28enne ivoriano, entrambi residenti a Ravenna, per truffa aggravata, sostituzione di persona e false attestazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità personale, in concorso.

Aula Magna della scuola Media “Ricci Muratori”; durante gli esami di lingua italiana per cittadini extracomunitari richiedenti il permesso di soggiorno per lungo periodo un esaminatore richiede l’intervento delle Volanti perché insospettito da un esaminando che appariva più anziano rispetto ai documenti esibiti per sostenere l’esame.

All’arrivo degli agenti l’uomo dichiarava nuovamente le generalità di dell’ivoriano, rispondenti a quelle riportate ai documenti di identificazione esibiti alla commissione esaminatrice.

Il sospetto sulla sua vera identità ha indotto i poliziotti a condurre lo straniero in Questura per i necessari approfondimenti.

Il fotosegnalamento dattiloscopico e gli accertamenti A.F.I.S. sulle impronte digitali facevano emergere che l’uomo presentatosi allo svolgimento della prova d’esame era in realtà il 43enne ghanese sostituitosi al vero candidato, il 28enne ivoriano.

I due sono stati quindi denunciati a piede libero per truffa aggravata, sostituzione di persona e false attestazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità personale, in concorso fra loro.