Presentate le nuove edizioni delle kermesse

Nati entrambi nel 2003 e in procinto di celebrare la loro 16ma edizione, Ravenna Nightmare Film Fest e GialloLuna NeroNotte, da venerdì 26 ottobre a domenica 4 novembre incrociano di nuovo le proprie strade per mostrare il lato più misterioso e dark della produzione letteraria e cinematografica contemporanea nazionale e internazionale. Due cartelloni densi, indipendenti ma intrecciati: eventi e lezioni alla mattina, incontri letterari pomeridiani, proiezioni di film con ospiti e celebrità artistiche, saranno la base attorno a cui gravitano numerosi eventi collaterali.

 

La 16a edizione del Ravenna Nightmare Film Fest – Festival del Cinema di Ravenna (ideato e realizzato da Start Cinema, in convenzione quinquennale 2018-2022 con il Comune di Ravenna Assessorato alla Cultura Ufficio Cinema, con il contributo della Regione Emilia-Romagna, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali) si arricchisce da questa nuova edizione del prezioso contributo, per la sezione formativa, della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. In collaborazione con il Festival Letterario GialloLuna NeroNotte e A.S.C.I.G. – Associazione per gli scambi Culturali fra Italia e Giappone, affiliato all’AFIC (Associazione Italiana Festival di Cinema), Ravenna Nightmare Film Fest conferma le storiche collaborazioni con Alma Mater Studiorum Università di Bologna Dipartimento dei Beni Culturali, Fondazione Flaminia per l’Università in Romagna e Circolo Sogni Antonio Ricci, mentre realizza una nuova collaborazione di prestigio con FICE, mirata alla preparazione della nuova sezione del Festival, Nightmare d’Essai.

 

Ravenna Nightmare Film Fest articola il suo ricco programma – fatto di anteprime cinematografiche, concorsi internazionali, incontri, master class, ospiti, ed eventi speciali – in diverse sezioni che tradizionalmente hanno luogo durante il main event autunnale, ma segnaliamo la recente innovazione, in linea con i mutamenti dei principali festival di cinema e costruita tramite la nuova rete relazionale del sistema cinematografico regionale: l’ampliamento degli appuntamenti Nightmare durante tutto l’anno. Forte è stata la richiesta del territorio, in particolare quella delle istituzioni scolastiche, nell’esigenza di trovare un punto di riferimento costante per la cultura cinematografica presso la fascia di pubblico più giovane, con iniziative, appuntamenti e un dialogo costruttivo e formativo con i professionisti del settore. Ravenna Nightmare Film Fest ha risposto con determinazione allargando la sua mission: l’attività di promozione della cultura cinematografica non si limita al solo evento principale ma si divide adeguatamente, tramite iniziative mirate, durante l’intero anno.

 

ANTICIPAZIONI

Le sezioni storiche del Festival sono costituite dai due Concorsi Internazionali di corto e lungo metraggio, da Nightmare Classic che avrà approfondimento sul cinema al femminile, da Contemporanea che prevede film e ospiti di grande caratura, da estAsia che prosegue l’analisi sul cinema classico e contemporaneo del continente asiatico, dalla la Nightmare School, potenziata nei numeri e nei contenuti, dalle Festival Premiere, che hanno già avuto una sessione invernale e riprenderanno in autunno, dagli Off Screen, che prevedono incontri e convenzioni in collaborazione con i locali della città di Ravenna. A queste sezioni, che riprendono la struttura classica del Festival si aggiunge una sezione che per noi ha una grande importanza dal punto di vista strategico: Nightmare d’Essai, che sarà realizzata in collaborazione con la FICE che presenterà film che noi amiamo tanto, quelli in cui il genere incontra l’autore e un appuntamento sul cinema realizzato in Regione Emilia Romagna incentrato sulla figura del produttore indipendente.

FESTIVAL PREMIERE

Riprendendo la fortunata proposta della passata edizione, torna l’appuntamento con le Festival Premiere, l’iniziativa primaverile che anticipa il main event di fine ottobre con un ciclo di prime visioni di film d’autore – in lingua originale e sottotitolate in italiano – presso la multisala Cinema City. In collaborazione con Publimedia e Cinema City Ravenna, sono stati presentati: L’amant double di François Ozon, noir sofisticato, che rimanda alle atmosfere di De Palma e Polanski; L’isola Dei Cani di Wes Anderson, realizzata in collaborazione con A.S.C.I.G., introdotta dal suo Presidente Prof. Marco Del Bene e che ben si presta ad essere letta come fulcro della sezione festivaliera estAsia, che quest’anno graviterà attorno al cinema d’animazione a passo uno; Solo – A Star Wars Story diretto dal Premio Oscar Ron Howard. Le Festival Premiere riprenderanno in autunno con titoli da definire.

 

L’IMMAGINE RNFF 2018

L’immagine del Ravenna Nightmare Film Fest XVI° edizione è dedicata ad uno degli eventi tra i più importanti che il festival mette nel proprio cartellone, un sentito omaggio a chi è stato in guerra e ha subito il destino degli ultimi mentre dava la vita per un ideale di libertà.

 

LA GRANDE GUERRA

Celebrazione del centenario della Prima Guerra Mondiale 1915-1918
In collaborazione con il Comitato Centenario Grande Guerra

In ogni parte del mondo si celebra l’anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale. Ravenna Nightmare Film Fest, in collaborazione con il Comitato Centenario Grande Guerra e Lions Club International, che organizzerà a sua volta una serie di iniziative fra mostre, incontri e proiezioni, dedica un evento speciale alla ricorrenza: la proiezione del documentario del pluripremiato regista Bill Morrison, Beyond Zero: 1914-1918 con musiche di Aleksandra Vrebalov, dirette dal Kronos Quartet. Bill Morrison, nato a Chicago, 1965, è un filmmaker e artista internazionalmente riconosciuto. I suoi film spesso uniscono rari materiali d’archivio e musica contemporanea, e sono stati proiettati in cinema, festival, musei e gallerie di tutto il mondo. Formatosi come pittore, ha poi sviluppato un profondo interesse per il cinema, in particolare per la pellicola. Ha collaborato con alcuni dei più influenti compositori contemporanei, tra i quali Philip Glass, Gavin Bryars, Steve Reich, Bill Frisell, Jóhann Jóhannsson, Kronos Quartet, Erik Friedlander, Bang On a Can. Nel 2013, il suo film Decasia (2002), realizzato in collaborazione con il compositore Michael Gordon, è stato scelto dalla Library of Congress come film degno di essere preservato per il suo alto valore culturale, storico ed estetico, è il primo film del XXI secolo ad entrare in questa storica selezione. Beyond Zero: 1914-1918 attinge a materiale d’archivio nitrato da 35 mm originale girato durante la prima guerra mondiale ed è uno sguardo sulla guerra combattuta nei campi, nelle trincee e in cielo. Attraverso un velo di concreta degradazione e con le colorazioni originali della pellicola, lo spettatore assiste a esercizi di addestramento, parate e movimenti di truppe, in cui ad essere mostrati sono i veri colpi dei conflitti, con solo una parte delle riprese che è stata ricostruita per la telecamera. Si vede così il resoconto di una guerra attraverso una serie di documenti, che vengono consegnati come un messaggio in una bottiglia. Niente è più potente della testimonianza del film stesso, evidenziata dalla sua stessa deteriorazione. Ci viene continuamente ricordato della sua materialità: 100 anni fa questo film era su quegli stessi campi insieme a quei soldati, collaboratore e sopravvissuto al tempo stesso, e ora diventa immagine digitale per la prima volta. Se queste immagini furono un tempo ideate e intese per convincere della necessità e del valore della guerra, ora sono lette come immagini che hanno combattuto per rimanere sullo schermo. Sono minacciate sotto tutti i punti di vista dall’instabile fonte di nitrato su cui sono state registrate, prisma di quasi cento ininterrotti anni di guerra, attraverso cui ora le vediamo.

 

CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI

Struttura portante dell’intero festival, al Concorso Internazionale per Lungometraggi partecipano film lungometraggi di fiction e documentari, inediti in Italia riconducibili al cinema di genere, da intendere nella sua accezione più ampia, suscettibili di contribuire al rinnovamento stilistico e tematico del cinema. La Giuria del pubblico del Festival, composta da spettatori e professionisti del settore, assegnerà al film che avrà avuto la votazione più alta il Premio Anello d’Oro per il Miglior lungometraggio. La giuria formata da giornalisti e critici cinematografici assegnerà il Premio della Critica alla Miglior Regia.

 

CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI

Partecipano al Concorso film cortometraggi, di fiction, d’animazione e documentari, riconducibili al cinema di genere da intendere nella sua accezione più ampia, suscettibili di contribuire al rinnovamento stilistico e tematico del cinema. La Giuria del pubblico del Festival, composta da spettatori, professionisti, critici, giornalisti e responsabili culturali, assegnerà al film che avrà avuto la votazione più alta i seguenti premi: Premio in denaro di € 1.000,00, Anello d’Argento per il Miglior Cortometraggio.

 

CONTEMPORANEA
Sguardi sul cinema del presente

In stretta collaborazione con i principali distributori nazionali e internazionali, questa sezione è strettamente connessa alle novità presentate nei maggiori mercati cinematografici e ai principali festival internazionali di cinema, da Cannes al Sundance Film Festival o al Tribeca Film Festival. Tra i titoli in programma spicca – in collaborazione con il Festival del Cine Español di Roma e con la casa di distribuzione Exit Media – il pluripremiato Most Beautiful Island di Ana Asensio, attrice e regista che sarà ospite del festival per presentare il suo film. Most Beautiful Island è un titolo ironico e disincantato. Vincitore del Premio speciale della giuria all’ultimo SXSW di Austin e Miglior Film al Sidewalk Film Festival (USA), con questa opera d’esordio Ana Asensio lascia il segno con una storia originale e sconvolgente, che è anche una forte presa di posizione sociopolitica sullo sfruttamento dei più deboli, delle donne. Asensio vi mette in parte la sua esperienza di vita come immigrata spagnola nella Grande Mela. Most Beautiful Island è uno dei film più significativi del circuito indipendente internazionale dell’ultima stagione; girato in 16mm con scarse risorse ma molta audacia, il film si ispira ad atmosfere alla Polanski, ineludibile maestro di claustrofobia, atmosfere soffocanti e conflitti inestricabili. Ana Asensio è un’attrice, sceneggiatrice e regista madrilena, ora di base a Brooklyn, NY. Come attrice è apparsa in molte serie tv spagnole e in numerose produzioni indipendenti americane. A teatro ha interpretato diversi ruoli (in castigliano e inglese) che l’hanno portata in tour in tutto il mondo ed ha scritto ed interpretato tre one-woman show di successo, come l’adattamento del romanzo La piel de Mica di Paloma Bravo, che le ha fatto vincere il premio come Miglior Adattamento al United Solo Festival di New York. Most Beautiful Island è il suo film d’esordio come regista.

 

ESTASIA

Cinematografie dell’Asia Orientale – Focus sul cinema d’animazione.
In collaborazione con Associazione A.S.C.I.G.
Associazione per gli Scambi Culturali fra Italia e Giappone

Istituto Giapponese di Cultura

Il progetto – nato dalla collaborazione fra A.S.C.I.G. e Start Cinema e dalla pluriennale esperienza del festival Ottobre Giapponese – si focalizzerà sull’animazione a passo uno, partendo da un tributo al geniale regista Wes Anderson, autore de L’isola dei cani proiezione delle Festival Premiere, per passare poi ad un omaggio al cinema giapponese di animazione: estAsia infatti presenterà una retrospettiva, la prima in Italia, sulla figura di Kawamoto Kihachirô (1925-2010), marionettista e cineasta indipendente, maestro riconosciuto dell’animazione a passo uno in Giappone. Kawamoto ha firmato capolavori come Giorni d’inverno (2003) e il lungometraggio Il libro dei morti (2005), ultimo suo film di grande respiro, ancora inedito in Italia. Pur attingendo alla traduzione culturale giapponese, dalle poesie haiku ai drammi Nō, dal buddhismo alle tradizioni del folclore, Kawamoto è stato un artista dal respiro internazionale, capace di attivare collaborazioni con i più grandi artisti indipendenti a livello mondiale e di cimentarsi con diverse tecniche di animazione, producendo lavori innovativi di grande impatto visivo.

 

NIGHTMARE SCHOOL

Con il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna
In collaborazione Start Cinema Factory
Alma Mater Studiorum Università di Bologna Dipartimento dei Beni Culturali
Fondazione Flaminia per l’Università in Romagna
Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Ravenna

Costituito da una serie di appuntamenti durante tutto il corso dell’anno e durante la realizzazione del Ravenna Nightmare Film Fest – Festival del Cinema di Ravenna, Nightmare School propone visioni, momenti di analisi ed incontri formativi. Pensato appositamente per gli studenti universitari e per gli studenti degli istituti di ogni ordine e grado del Comune di Ravenna, si declina nella realizzazione di un insieme di progetti educativi che hanno la finalità di coadiuvare i giovani e i giovanissimi nell’apprendimento di una più profonda capacità di analisi delle informazioni audiovisive a cui sono costantemente sottoposti. I progetti elaborati si dividono in: Summer School, Master Class e proiezioni, incontri e workshop specifici della Nightmare School Kids & Junior e il Tirocinio Universitario. Fanno parte del progetto Nightmare School anche il percorso dell’Alternanza Scuola Lavoro, che vedrà alcune classi delle scuole secondarie di secondo grado partecipare attivamente al festival nei reparti di comunicazione e organizzazione.

 

La Summer School

La Summer School è dedicata ai filmmaker e agli autori che desiderano approfondire la professione cinematografica analizzando le tecniche e gli stili dei prodotti audiovisivi che si sono imposti negli ultimi anni: docufilm, docudrama, la serialità, i contenuti web. Per la sua prima edizione, Summer School prevede un focus sul racconto della realtà attraverso la forma del documentario intitolato Le frontiere del cinema del reale tra scrittura documentaristica e categorie della fiction ed è coordinato dal docente e sceneggiatore Lorenzo Hendel. Il corso si concentra sull’analisi della scrittura documentaristica per individuare le strutture proprie del documentario evidenziando punti di contatto e differenze con gli elementi della fiction.

Le lezioni saranno arricchite dall’appuntamento con la Master Class del documentarista britannico Jerry Rothwell che dialogherà con gli studenti sul suo lavoro nella cinematografia documentaria.

Periodo di svolgimento: 25 – 29 Luglio 2018 – Workshop in residenza di cinque giornate.

 

Lorenzo Hendel è regista, docente e sceneggiatore. Negli anni 2000-2005 scrive insieme a Silvia Innocenzi il film Quando i bambini giocano in cielo di cui firma anche la regia: è il suo primo lungometraggio di fiction per il cinema, girato integralmente in Groenlandia. Dal 2008 al 2013 è stato responsabile editoriale di DOC3, RAI3. Nell’ottobre 2014, per la casa editrice Dino Audino in Roma, è uscito il suo libro “Drammaturgia del cinema documentario. Strutture narrative ed esperienze produttive per raccontare la realtà”. Parallelamente alla pubblicazione del libro ha iniziato una attività didattica sulla drammaturgia del documentario, che ha visto un primo impegno presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, sede de L’Aquila. Docente del Corso di Cinematografia Documentaria dell’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari, nel 2018 coordina workshop e Masterclass con protagonisti internazionali del cinema documentario tra cui Frederick Wiseman, Erik Gandini, Kim Longinotto, Avi Mograbi.

 

Jerry Rothwell, regista e documentarista britannico, è autore di documentari premiati in numerosi festival internazionali: How To Change The World (2015)), Town of Runners (2012), Donor Unknown (2010), Heavy Load (2008) e Deep Water (2006, con Louise Osmond). Il suo ultimo lavoro è Sour Grapes (2016, con Reuben Atlas). Per la Met Film Production è stato produttore esecutivo e ha lavorato come montatore in numerosi documentari, tra cui Men Who Swim di Dylan Williams e The Village At The End Of The World di Sarah Gavron.

Il Tirocinio Curriculare Universitario in Cinema e Comunicazione

In collaborazione con l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna – Dipartimento di Beni Culturali e Fondazione Flaminia per l’Università in Romagna.
A cura del Prof. Alessandro Iannucci – Università di Bologna in collaborazione e Start Cinema Factory

Il Tirocinio in Cinema e Comunicazione è dedicato agli studenti universitari che vogliono acquisire le competenze teorico-pratiche degli aspetti di comunicazione di un festival cinematografico. Studenti e studentesse parteciperanno a lezioni ed incontri con lo Staff e l’Ufficio Stampa del Ravenna Nightmare Film Fest. I tirocinanti, lavorando a contatto con lo Staff, prenderanno parte alle fasi di preparazione del festival e alla realizzazione della conferenza stampa di presentazione. Inoltre, parteciperanno attivamente al RNFF attraverso la realizzazione e la gestione di un blog con l’obiettivo di raccontare e documentare l’edizione in corso.

Periodo di svolgimento: 24 settembre – 9 novembre 2018 – Tirocinio curriculare di 150 ore

 

EVENTI SPECIALI

NIGHTMARE DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
In collaborazione con Cinemaincentro

Il 26 luglio 2018 Ravenna Nigthmare Film Fest curerà una speciale serata all’interno della Rocca Brancaleone di Ravenna, nell’Arena estiva della città. Per l’occasione verrà proiettato il film La forma dell’acqua di Guillermo del Toro, vincitore di 4 premi Oscar 2018, tra cui Miglior Film e Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura e Migliore Colonna Sonora. Si tratta sicuramente del film più idoneo a rappresentare il nuovo spirito e i nuovi confini su cui si affaccia la nuova edizione di Ravenna Nightmare Film Fest. La proiezione delle 21:30 sarà preceduta da una breve introduzione a cura degli organizzatori del festival che presenteranno al pubblico alcune novità sulla prossima edizione. Per questa serata evento Ravenna Nightmare mette a disposizione dei suoi followers un numero limitato di biglietti omaggio. Per accreditarsi è sufficiente inviare una e-mail a [email protected].

 

LA NOTTE D’ORO
In collaborazione con Circolo Sogni Antonio Ricci

In occasione della Notte d’Oro Winter, come ormai da tradizione in collaborazione con il Circolo Sogni, Ravenna Nightmare Film Fest presenta un programma di cortometraggi di grande valore. L’evento non rappresenta l’unica occasione d’incontro dei due festival: dopo il grandissimo successo dello scorso anno è infatti intenzione comune riproporre anche per questa nuova edizione “La domenica dei corti”, nella formula ormai ben collaudata che raggruppa tutte le opere del concorso internazionale per Cortometraggi Ravenna Nightmare Film Fest – alla presenza di tanti graditi ospiti – in una singola serata speciale, dove anche il pubblico potrà esprimere il proprio parere votando l’opera migliore.

 

Informazioni & Contatti

Ravenna Nightmare Film Fest

Tel/Fax: +39.0544.464812 | dal lunedì al giovedì dalle ore 8.00 alle ore 12.00

Mob: +39 349 516 24 25 |solo durante i giorni del Festival

Mail: [email protected]

Mail Ufficio Stampa: [email protected]

Web: www.ravennanightmare.it

 

RAVENNA NIGHTMARE FILM FEST XVI°

Ideato e Realizzato da Start Cinema
in convenzione con il Comune di Ravenna Assessorato alla Cultura
con il contributo della Regione Emilia-Romagna Film Commission

con il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna
con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
in collaborazione con
Alma Mater Studiorum Università di Bologna Dipartimento di Beni Culturali
Fondazione Flaminia per l’Università in Romagna

FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essai

Festival Letterario GialloLuna NeroNotte

A.S.C.I.G. – Associazione per gli scambi Culturali fra Italia e Giappone

Con il sostegno di Ravenna24ore.it
Main Partner
Marco Gerbella Orafo

Gruppo Thimos

Concessionaria di pubblicità Publimedia Italia

Partner

Festival del Cine Español

Istituto Giapponese di Cultura
Associazione “Il Quadrifoglio”

Circolo Sogni Antonio Ricci

Cinema City

Effect US

AFIC – Associazione Italiana Festival di Cinema

Cinemaincentro

Media Partner
Weekra | Taxidrivers | CineClandestino | Festhome | Movibeta | Filmfreeway