Bocciata la mozione di Lista per Ravenna

Come ricorderanno in molti, lo scorso marzo la programmazione di ‘Delitto e castigo’ nella versione di Bogomolov a Teatro Alighieri suscitò polemiche, culminate con una piccola manifestazione del Popolo della Famiglia, armato di rosari e volantini, contro lo spettacolo. 

Per questo Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna in consiglio comunale, ha presentato una mozione in cui si chiedeva di “mettere a punto alcune linee di indirizzo gestionale volte a far sì che, nella programmazione del Teatro Alighieri, non figurino spettacoli palesemente in distonia con la sensibilità e i sentimenti di larghe fasce del pubblico potenziale di un teatro civico di tradizione, in particolare se prodotto e messo in scena in massima parte con denaro pubblico”. 

 

Nella seduta di ieri il Consiglio comunale ha respinto la mozione con la seguente votazione: 5 favorevoli (Lista per Ravenna, Forza Italia, Lega Nord, La Pigna), 22 contrari (Pd, Ama Ravenna, Sinistra per Ravenna, Art.1-Mdp, Pri, Ravenna in comune, Gruppo misto, CambieRà).

Sono intervenuti Fabio Sbaraglia (Pd), Daniele Perini (Ama Ravenna), Rosanna Biondi (Lega Nord), Emanuele Panizza (Gruppo misto), Michele Distaso (Sinistra per Ravenna), Alberto Ancarani (Forza Italia), Massimo Manzoli (Ravenna in comune), Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna), Veronica Verlicchi (La Pigna), Massimiliano Alberghini (Lega Nord), Elsa Signorino assessore alla Cultura.