Martedì 24 luglio

Prende il largo martedì 24 luglio (ore 21) dall’Antico Porto di Classe (Ravenna), con la prima data live romagnola, “Lo Stretto Necessario Tour” del cantautore ravennate Giacomo Scudellari.

Dopo l’anteprima primaverile al Teatro Socjale, l’artista 31enne inaugura l’estate live portando a spasso per i palchi di Romagna le canzoni che compongono ‘Lo stretto necessario’, il suo lavoro di debutto su lunga distanza pubblicato per Brutture Moderne/Audioglobe con la produzione di Francesco Giampaoli (Sacri Cuori, Classica Orchestra Afrobeat).

Lo Stretto Necessario” è un disco nato per celebrare “il gusto onesto della Gioia con la g maiuscola”, in nove canzoni positive e vitali, senza tonalità minori, capaci di scavare in profondità non rimanendo scioccamente in superficie. Ma è anche un’opera che “non vuole scrivere ancora una volta il manuale del cantautore depresso o incompreso perché magari è stato lasciato dalla fidanzata, o perché è lui che l’ha lasciata e si è pentito, o perché non la trova. Chi cerca questo non troverà pane per i suoi denti”. Quello di Giacomo è un cantautorato classico, che guarda devotamente alla tradizione dei Settanta ma la sposta verso altri lidi musicali, il più delle volte sorprendenti.

In occasione della prima data Scudellari sarà accompagnato da una band d’eccezione: alle chitarre acustiche (Marco Bovi), batteria (Diego Sapignoli), percussioni (Luca Guidi), basso (Francesco Giampaoli), ai fiati (Enrico Farnedi). Aprirà la serata la bravissima Emmanuelle Sigal.

Il tour prosegue poi il 2 agosto in Piazzetta dell’Unità d’Italia (Ravenna centro), l’8 agosto a Villa Torlonia (San Mauro Pascoli) per il Premio Pascoli, il 14 all’Osteria del Pancotto di Gambellara e il 24 ancora Ravenna alla Festa dell’Unità.