L’edizione 2018 della manifestazione si è conclusa ieri

Ricchissima l’edizione 2018 della “Sagra Salesiana – Siamo in Festa!”, che si è conclusa ieri, 30 settembre, nella Parrocchia dei Santi Simone e Giuda di Ravenna.

Tanti gli eventi che hanno visto protagonista il talento, fra cui l’esibizione dellOrchestra dei Giovani di Ravenna, il 29 settembre, e la seconda edizione del “Sansi’s got talent”, una gara per talenti di ogni tipo.

“Un connubio ormai consolidato quello tra la ‘ODG’  –  Orchestra dei Giovani di Ravenna e la ‘Sagra Salesiana’ – spiega l’avvocato Bianca Maria Casadio, nell’organizzazione della manifestazione -. Per il terzo anno consecutivo, infatti, questi ragazzi si sono esibiti per il pubblico della sagra, che ormai li attende numeroso. Si tratta di ragazzi della scuola secondaria, provenienti dagli indirizzi musicali di alcune scuole del territorio, da laboratori musicali o dalle iniziative musicali dei singoli insegnanti di educazione musicale, che si sono riuniti questa estate a Valbonella, per un campo estivo all’insegna della musica. Ne è scaturita la preparazione di questo concerto, con esibizioni di generi vari: Faith di S. Wonder, Bach Variants di J. Curnow, September di EW&F, Ouverture da Guglielmo Tell di G. Rossini, per terminare con Fame di M. Gore, di cui il pubblico ha chiesto il bis – continua l’avvocato Casadio -. Una orchestra vera e propria, con strumenti di tutti i tipi, coordinata in particolare dai Maestri  Marco Paganelli, Mauro Vergimigli e Franco Emaldi, che hanno svolto anche la funzione di direttori d’orchestra. Hanno collaborato, inoltre, gli insegnanti Alba Tasselli, Laura Di Cera, Massimiliano Montanari e Matteo Penazzi. Un privilegio non da poco assistere a questo concerto di ragazzi appassionati e bravissimi, in grado di emozionare e ‘tenere la scena’ quanto un’orchestra di adulti”.
 

Le doti artistiche, e non solo, hanno proprio tenuto banco sabato 29 settembre alla Sagra. Infatti si è svolta, anche la seconda edizione del “Sansi’s got talent”, presso il Salone Boicelli.

“Siamo partiti con uno ‘sciucaren’ e la sua frusta – spiega Casadio -; si sono susseguiti vari cantanti; si è esibito un ballerino, ma c’era anche un settantenne che parlava con gli asini, una pattinatrice artistica e… una ragazza in grado di memorizzare numeri con tantissime cifre (per noi, avendo solo pochi minuti, ne ha ricordate ben 30!). I partecipanti erano suddivisi in due categorie – continuano gli organizzatori -: ‘under 25’ e ‘25 and over’ e sono stati valutati da una giuria di esperti, ma anche dal pubblico che ha votato numeroso. Alla fine, l’ha spuntata, nella categoria over, Roberta Novo, la ragazza dei numeri, che di lavoro tiene proprio corsi su ‘Imparare ad imparare’. Nella categoria under, invece – conclude Casadio – ha conquistato il primo posto la cantante che con le sue flessioni della voce e la sua interpretazione ha emozionato di più: Chaima Morgese, di soli 12 anni, studentessa. Hanno condotto brillantemente la serata due giovani presentatrici, animatrici della Parrocchia, Maria Cecere e Giorgia Trincossi”.