Ispezione degli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Ravenna

L’ispezione

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà un 59enne italiano per i reati di detenzione abusiva di armi, omessa custodia e omessa denuncia di modifica del luogo di detenzione delle armi. Nell’ambito delle attività volte a garantire la sicurezza pubblica, proseguono i controlli disposti dal Questore di Ravenna per verificare la corretta detenzione delle armi legittimamente possedute da privati cittadini.

Ieri mattina, 3 ottobre, agenti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura hanno effettuato un’ispezione presso una abitazione del centro cittadino.

All’interno della camera da letto i poliziotti hanno rinvenuto un fucile cal. 12, che si trovava riposto all’interno di una custodia di stoffa, in violazione delle norme di sicurezza e degli obblighi di legge sulla custodia delle armi da sparo. Inoltre, il fucile, di proprietà del 59enne, secondo i dati in possesso degli agenti risultava detenuto presso un altro domicilio.

La denuncia

Nella stanza adiacente la camera da letto, all’interno di un baule, i poliziotti hanno rinvenuto 35 cartucce cal. 12 e una carabina ad aria compressa cal. 4,5. Dai controlli effettuati in Banca Dati Interforze è emerso che l’arma non è mai stata denunciata.

Pertanto, armi e munizioni sono state sequestrate e il 59enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.