I giallorossi battono Cento per 81-71

Torna al successo dopo due sconfitte consecutive l’OraSì Ravenna, che davanti al caldo pubblico del Pala De Andrè e con il palcoscenico televisivo nazionale di Sportitalia batte per 81-71 la Baltur Cento del grande ex Chiumenti. Nonostante qualche black out nell’arco della partita, i giallorossi giocano con la grinta e l’intensità necessarie per tornare al successo, sfruttando al meglio anche le rotazioni più ampie rispetto agli avversari.
E’ un fenomenale Adam Smith da 32 punti a trascinare l’OraSì a una vittoria utile tanto per il morale, quanto per la classifica. Ottima però anche la prova di Montano, del giovane Jurkatamm e dell’altro americano Hairston, trasformato rispetto alle precedenti prestazioni, si batte come un leone fin dalla palla a due.

La partita

Mentre tra gli ospiti è assente, almeno inizialmente, l’americano Mays, Coach Mazzon schiera il suo classico quintetto con Capitan Masciadri e Cardillo ali, Laganà e Smith esterni, e l’altro americano Hairston al centro.
Proprio Hairston segna i primi due punti ed entra in campo con una grande carica agonistica, ma le triple di Moreno e Gasparin ragalano il vantaggio 8-10 agli ospiti. L’ingresso di Montano serve a dare una scossa offensiva ai giallorossi e la sua bomba vale il 17-14. Dopo un temporaneo controsorpasso sul 17-18, l’OraSì piazza il parziale decisivo e chiude in quarto con un 7-0, con Smith a realizzare il canestro del 24-19.
In apertura di secondo quarto la tripla di Jurkatamm allunga il parziale a 10-0 sul 27-19 e i padroni di casa toccano il +14 sul 36-22 ancora con Hairston. Tre triple consecutive di Reati tengono in partita Cento che torna a -7 sul 38-31, ma Smith piazza qualche canestro dei suoi e Ravenna torna negli spogliatoi in doppia cifra di vantaggio sul 47-37.
L’OraSì apre il secondo tempo con due ottime sequenze difensive, ma dopo aver toccato il +12 si inceppa perdendo qualche pallone di troppo e facendo rientrare gli ospiti. Morendo ruba a Montano per il -4 sul 51-47, ma la guardia bolognese si prende la rivincita con la bomba che ricaccia indietro la Baltur.
Ravenna riprende il filo anche grazie al grande sostegno del pubblico giallorosso e la tripla di Smith vale il 59-47. I padroni di casa allungano il parziale a 12-3 (63-50), prima che la tripla di Mays e un libero di White fissino il punteggio all’ultimo intervallo sul 63-54.
In avvio di quarto periodo le triple di Cardillo e Jurkatamm portano Ravenna a +15 sul 69-54. Cento prova a tornare sotto, ma i soliti canestri impossibili di Smith permettono ai giallorossi di amministrare il vantaggio fino alla fine, con la partita che si chiude sull’81-71.

Il tabellino

OraSì Ravenna – Baltur Cento 81-71 (24-19, 47-37, 63-54)
Ravenna: Tartamella ne, Hairston 14, Smith 32, Montano 11, Jurkatamm 8, Cardillo 5, Baldassi ne, Masciadri, Rubbini ne, Seck ne, Gandini, Laganà 11. All. Mazzon.
Cento: Ba, Mays 12, Fioravanti ne, Chiumenti 11, Reati 18, Pasqualin, Gasparin 3, Benfatto 1, Moreno 5, Manzi ne, White 21. All. Benedetto