Ape su un fiore (foto di repertorio shutterstock)

Due nuove strutture, “bug’s hotel”, costruite e installate nel Parco Baronio di Ravenna

Alberghi per insetti 

Gli insetti utili hanno una nuova casa.

Due strutture per impollinatori e predatori (coccinelle, api solitarie, crisope, ecc.), chiamate appunto bug’s hotel, sono state messe a dimora l’11 ottobre nel parco Baronio di Ravenna.

Si tratta, spiega l’Amministrazione comunale, di “alberghi per insetti”, posizionati a ridosso dell’area orti del parco; sono stati realizzati dalle “magliette gialle”, i giovani volontari, del progetto Lavori in Comune.

L’obiettivo 

Avranno la funzione di aumentare la biodiversità degli orti e dei giardini, ridurre l’utilizzo dei pesticidi nella lotta contro gli insetti dannosi e contribuire all’aumento degli insetti utili all’interno della città.

E’ un gesto che va nella direzione di conoscere sempre meglio l’ambiente che ci circonda, anche attraverso piccoli gesti e iniziative.

Le presenze 

All’originale evento erano presenti l’assessore al Decentramento, Gianandrea Baroncini, il responsabile dell’ufficio Verde Pubblico, Enrico Cavezzali, il presidente del Consiglio territoriale Ravenna Sud, Antonio Mellini, il presidente del Centro sociale Baronio, Francesco Fucksia e l’Istituzione scolastica, rappresentata dalla scuola Randi di Ravenna, con la classe 3^ B, accompagnata dalle insegnanti Livia Perna, Anna Puglia e Carla Compagnucci.

Due volontari dell’ufficio decentrato di via Berlinguer, Leo Guidani e Giancarlo D’Apporto sono stati determinanti per la messa a dimora delle due strutture, ricorda il Comune. Naturalmente non potevano mancare le magliette gialle, rappresentate da Andrea Calizzani e Federico Morri che, insieme alle operatrici dell’associazione Fatabutega, Beatrice Ballanti e Roberta Bagni, hanno realizzato le due strutture.