Mano pesante del Giudice Sportico dopo il match contro il Ronco Edelweiss

È terminato a calci e pugni la partita valida per il girone F del Campionato Juniores Regionale tra Ronco Edelweiss-Azzurra Romagna. Secondo quanto riportato nel referto del giovanissimo arbitro, coetaneo dei giocatori in campo, tutti classe 2000 o 2001, infatti, dopo la rete del 2-1 dei forlivesi, al 39’ del secondo tempo, si sarebbe scatenata una maxi rissa, nella quale anche i giocatori delle panchine sarebbero intervenuti. Il direttore di gara, non riuscendo a placare gli animi, ha quindi ritenuto che non ci fossero più le condizioni per proseguire e il Giudice Sportivo ha utilizzato la mano pesante con i giocatori ospiti.

Il referto

“La gara in oggetto – scrive il Giudice Sportivo – è stata definitivamente sospesa dall’arbitro al 39’ del secondo tempo poiché, dopo la segnatura della rete del 2-1 a favore della Soc. Ronco Edelweiss alcuni giocatori della Soc. Azzurra colpivano con pugni e calci i calciatori avversari. A seguito di tale comportamento anche altri giocatori della Soc. Azzurra colpivano con calci e pugni i giocatori e i dirigenti della squadra avversaria”.

“In tale occasione – prosegue il referto – il Direttore di gara distingueva in modo chiaro diversi calciatori della Soc. Azzurra che si sono resi responsabili dei predetti comportamenti violenti. In considerazione del clima che si era determinato, l’arbitro ha ritenuto che la gara dovesse considerarsi definitivamente conclusa anche perché in conseguenza delle espulsioni sarebbe, comunque, venuto meno il numero minimo dei calciatori per la Soc. Azzurra”.

Le sanzioni

In conseguenza dei fatti il Giudice Sportivo ha decretato la sconfitta a tavolino per 3-0 dell’Azzurra Romagna, a cui è stata inflitta anche una multa di 250 euro.

Per quanto riguarda i giocatori coinvolti, la mano è stata pesante: oltre ai due precedentemente espulsi, puniti per due e una gara, sono stati squalificati altri cinque atleti dell’Azzurra, per diversi comportamenti violenti legati alla rissa. Un giovane è stato fermato per 4 gare, uno fino al 16 febbraio, uno fino al 23 dello stesso mese, uno fino al 9 marzo e uno addirittura fino al 23 marzo. È stato invece un solo giocatore, fermato per 2 turni, ad essere sanzionato nelle file del Ronco.

Squalificato fino al 23 gennaio anche l’accompagnatore dei ravennati, Antonio Anniballi, reo di “aver tenuto per tutta la durata della rissa causata dai propri giocatori un comportamento irriguardoso ed offensivo nei confronti del Direttore di gara”.