Due reti su calcio d’angolo a metà primo tempo condannano i giallorossi

Si ferma a 5 la striscia di risultati utili consecutivi del Ravenna FC, che cade per 2-1 sul campo della capolista Pordenone. I padroni di casa colpiscono con un uno-due a metà primo tempo e la rimonta giallorossa è tardiva, con Siani che realizza il gol della speranza solo all’83’. Il Ravenna paga due ingenuità su calcio d’angolo nel primo tempo, poi nel finale non riesce a mettere a segno il colpaccio del pareggio.

La partita

Dopo una iniziale fase di studio, sono i padroni di casa a fare la partita, senza però produrre occasioni rilevanti. Per i giallorossi ci prova Selleri da fuori al 10′, ma la conclusione è alta, e l’equilibrio viene rotto al 24′, quando il Pordenone trova il vantaggio con l’incornata di De Agostini su corner di Bombagi. Il Ravenna è scosso e appena un minuto più tardi il copione si ripete, con il colpo di testa, questa volta di Candellone, a correggere in rete il calcio d’angolo di Bombagi per il 2-0. La partita volge di male in peggio per gli ospiti, che perdono anche il portiere Venturi, sostituito dall’esordiente Spurio, per un colpo subito a inizio partita. Il Ravenna prova comunque a rialzarsi e si rende pericoloso con una punizione di Galuppini e una conclusione acrobatica di Bresciani su cross di Nocciolini, che però non centra lo specchio, ma le squadre tornano negli spogliatoi sul 2-0.

In apertura di ripresa Foschi si gioca la carta Raffini, ma i giallorossi faticano a creare grattacapi alla difesa avversaria. Il Pordenone impegna invece Spurio su due ripartenze con Magnaghi e Candellone, ma con il passare dei minuti gli ospiti guadagnano campo. Bindi smanaccia un insidioso cross di Bresciani e, all’83’, il Ravenna riapre la partita con la rete di Siani, che insacca sul secondo palo un bel cross di Eleuteri. I giallorossi vedono la possibilità di concludere la rimonta e strappare un insperato pareggio e, a un minuto dalla fine, ancora Siani sfiora il gol del colpaccio, ma il suo colpo di testa finisce di un soffio a lato. Non c’è più tempo per creare altri grattacapi ai tifosi di casa e il match si chiude sul 2-1 per il Pordenone, che mantiene la testa della classifica.

La sala stampa

Al termine del match Mister Foschi commenta: “Nel primo tempo non abbiamo fatto benissimo, soprattutto in fase di non possesso, ma non abbiamo concesso occasioni se non nei due corner. Siamo stati ingenui, regalando due goal. Nel secondo tempo abbiamo reagito, giocando come spesso siamo riusciti a fare, sfiorando un pareggio che non sarebbe stato sicuramente un furto.”

Il tabellino

Pordenone – Ravenna Football Club 1913 2-1

Pordenone: Bindi, De Agostini, Stefani, Bombagi, Barison, Gavazzi, Germinale (14′ st Magnaghi), Berrettoni (29′ st Ciurria), Semenzato, Damian (14′ st Misuraca), Candellone. A disp.: Meneghetti, De Anna, Bertoli, Cotroneo, Florio, Bassoli, Cotali. All.: Attilio Tesser.

Ravenna: Venturi (26′ pt Spurio), Eleuteri, Boccaccini, Galuppini (28′ st Magrassi), Martorelli (16′ st Trovade), Nocciolini (28′ st Siani), Selleri (1′ st Raffini), Lelj, Bresciani, Ronchi, Papa. A disp.: Barzaghi, Pellizzari, Scatozza, Sabba, Jidayi. All.: Luciano Foschi.

Marcatori: 24′ pt De Agostini, 25′ pt Candellone, 37′ st Siani.

Note: Ammoniti: Barison, Candellone, Martorelli, Ciurria.