Per garantire la sicurezza nei posti di lavoro contro le aggressioni ai danni dei dipendenti

Aggressione al CUP di Ravenna

Sempre più spesso vengono riportati dalla cronaca casi di lavoratori che durante lo svolgimento delle proprie funzioni subiscono aggressioni di vario genere.

Ieri l’ennesima aggressione sul lavoro al CUP di Ravenna nei confronti di dipendenti che quotidianamente svolgono il proprio servizio a favore della garanzia dei diritti di cittadinanza delle collettività locali.

Proposta di legge per garantire la sicurezza contro le aggressioni sul lavoro 

“Ormai è evidente la necessità di arginare ed isolare fenomeni che nulla hanno a che fare con il rispetto della persona e del lavoro” afferma il Segretario Generale UIL FPL: Paolo Palmarini.

“La UIL FPL – continua Palmarini-, intende presentare in Parlamento una proposta di Legge per garantire la sicurezza nei posti di lavoro contro le aggressioni fisiche e/o verbali ai danni dei dipendenti che operano in tutte le Pubbliche Amministrazioni.

Ci rivolgiamo oltre che ai dipendenti pubblici, oggetto di fenomeni di intolleranza alimentati anche da una campagna mediatica tesa a screditare l’impegno e il senso di responsabilità della stragrande maggioranza delle lavoratrici e dei lavoratori pubblici, a tutti i cittadini che possono toccare con mano le molteplici risposte che i servizi pubblici garantiscono attraverso il lavoro di altri cittadini che in quel momento sono al servizio della collettività”.

​Un atto di civiltà

“Un atto di civiltà – conclude il Segretario Generale UIL FPL-, a sostegno della tutela del lavoro che riguarda tutti.

https://www.change.org/p/luigi-di-maio-stop-aggressioni-sul-lavoro