Ecco come è stata determinata la velocità per le violazioni 

Dichiarato legittimo l’autovelox di via Romea Nord

Il Tribunale di Ravenna in appello ha dichiarato legittimo l’impianto sanzionatorio relativo agli autovelox posti in via Romea Nord.

I vari contenziosi discussi avanti ai Giudici di pace hanno consolidato una giurisprudenza costante a favore del Comune di Cervia, orientamento confermato nei primi tre appelli dal Tribunale ravennate. 

Come è stata determinata la velocità per le violazioni 

Per le violazioni, la velocità è stata determinata tenendo conto della riduzione del 5% con minimo di 5 Km/h, comprensiva della tolleranza strumentale stabilita in sede di approvazione dell’apparecchiatura suddetta.

Il limite presente è dei 70 km/h, ordinanza adottata da Anas n. 55/98, ente competente sulla strada.

Documentazione e cartellonistica sono in regola 

Tutta la documentazione relativa all’autovelox è consultabile al sito del comune di Cervia, sia relativa all’installazione, taratura e manutenzione dei due velox installati.

Anche la cartellonistica apposta è corretta, così come accertato dal Giudice di Pace e dal Tribunale di Ravenna.

La postazione descritta deve servire a limitare innanzitutto gli incidenti, frequenti in tale intersezione, con le recentissime sentenze del Tribunale di Ravenna, che hanno confermato in toto la legittimità della postazione in argomento.

Il Comune in primo grado e in appello è stato difeso dall’avvocato del comune Silvia Medini e dalla Polizia locale di Cervia.