Il vantaggio giallorosso firmato da Papa al 79′ dura solo una manciata di minuti

Termina con un pareggio per 1-1 la trasferta in Alto Adige del Ravenna FC, fermato dal Sudtirol. Contro una tra le dirette concorrenti per la corsa playoff i giallorossi disputano una buona partita e trovano il vantaggio al 79′, grazie a Papa che realizza sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Selleri. La speranza di tornare in Romagna con i 3 punti dura però solo una manciata di minuti, perchè all’82’ i padroni di casa raggiungono il pareggio con un contestato calcio di rigore, realizzato da Berardocco per il definitivo 1-1.

Nonostante le recriminazioni giallorosse sul penalty, il risultato è sostanzialmente giusto per quello che si è visto in campo. Meglio il Ravenna nel primo tempo, ma ottima risposta del Sudtirol nella ripresa, anche se, una volta trovato il vantaggio, i romagnoli potevano certamente essere più fortunati.

La partita

Il Ravenna, già orfano di capitan Lelj, squalificato, e di Maleh, infortunato, deve rinunciare all’ultimo anche a Jidayi, febbricitante. I giallorossi partono però bene e sono pericolosi già al 5’ con una conclusione dal limite di Pellizzari che termina alta. Il Sudtirol riesce a farsi vedere solo dopo la mezz’ora, ma al 42’ la migliore occasione del tempo è ravennate, con Galuppini che, dopo una pregevole combinazione con Nocciolini, resiste al contrasto dell’ex Ierardi e di Casale, ma colpisce il palo. Scampato il pericolo per i padroni di casa, il primo tempo termina sullo 0-0.

Al rientro dagli spogliatoi il Sudtirol prende in mano il pallino del gioco e in 12 minuti si rende pericoloso tre volte in contropiede: nella prima occasione Pellizzari spende il giallo su De Cenco, ma nelle altre due solo il palo ferma l’attaccante padrone di casa. Il Ravenna soffre, ma al 34’ passa grazie a Papa, che corregge in rete una spizzata di Pellizzari su angolo di Selleri. Passano appena due minuti e l’incornata di De Cenco viene deviata sulla traversa da Venturi, ma sul batti e ribatti conseguente l’arbitro concede un contestato rigore agli alto atesini. Berardocco non sbaglia dal dischetto e i giallorossi, nonostante chiudano la partita in avanti, non riescono più a trovare il guizzo per portare a casa i 3 punti.

La sala stampa

Al termine del match Mister Foschi ha commentato: “Risultato è giusto, credo che nel primo tempo abbiamo fatto un’ottima gara dove avremmo meritato il vantaggio. Nel secondo abbiamo subito qualche ripartenza, qualche giocata da parte degli avversari a metà del secondo tempo quando hanno fatto tre sostituzioni. Siamo stati bravi a rimanere in partita ed a trovare il vantaggio. Il risultato è giusto, ma voglio rivedere il rigore sul quale ho molti dubbi. Di sicuro il punto è ampiamente meritato. Peccato perché una volta trovato il vantaggio potevamo controllarla meglio. Pazienza, ci prendiamo quanto buono di fatto e ci rimettiamo subito al lavoro in vista della Triestina”

Il tabellino

Sudtirol – Ravenna Football Club 1913 1-1

Sudtirol: Offredi, Casale, Vinetot, Fink (7′ st Morosini), Mazzocchi (7′ st Turchetta), Procopio (7′ st Fabbri), Berardocco, Ierardi, De Rose, De Cenco, Tait. A disp.: Ravaglia, Della Giovanna, Boccalari, Jamai. All.: Paolo Zanetti.

Ravenna: Venturi, Eleuteri, Boccaccini, Pellizzari, Galuppini (38′ st Magrassi), Martorelli (11′ st Trovade), Nocciolini (22′ st Raffini), Selleri, Bresciani (38′ st Barzaghi), Ronchi, Papa. A disp.: Spurio, Scatozza, Siani, Sabba, Jidayi, Esposito. All.: Luciano Foschi.

Marcatori: 34′ st Papa, 37′ st Berardocco su rig..

Note: Ammoniti: Casale, Pellizzari, De Rose, Venturi, Boccaccini, Selleri.