Sarà violino solista e maestro concertatore dell’Orchestra da Camera di Perugia

Prosegue martedì 26 febbraio il cartellone di “Ravenna Musica”. Alle 21 al Teatro Alighieri torna infatti torna il violinista Stefan Milenkovich che, ella serata ravennate, sostenuta da Rosetti Marino, avrà il doppio ruolo di violino solista e maestro concertatore dell’Orchestra da Camera di Perugia.

I protagonisti

Originario di Belgrado, Milenkovich ha iniziato lo studio del violino all’età di tre anni, dimostrando subito un raro talento che lo ha portato a soli sei anni ad esibirsi come solista con orchestra e a intraprendere una brillante carriera con concerti in tutto il mondo.

L’Orchestra da Camera di Perugia nasce dalla collaborazione di giovani musicisti sorta all’interno del progetto “Musica per crescere” della Fondazione Perugia Musica Classica, uniti dalla volontà di creare un complesso di archi e fiati che possa impegnarsi attivamente nella diffusione musicale. L’esito è una formazione di alto profilo che può contare su professionalità consolidate grazie all’esperienza maturata dai suoi componenti in alcune della migliori orchestre italiane.

Il programma

Il programma prevede il suggestivo Concerto in mi minore per violino e orchestra op. 64 di Mendelssohn,  composto nel 1844, uno dei brani evergreen dei repertori internazionali, e la Sinfonia in si bemolle maggiore n. 4 di Beethoven, scritta tra il 1806 e il 808, caratterizzata dall’eleganza composta delle sue linee, dalla freschezza dell’invenzione tematica e l’agilità della sua struttura formale.

I biglietti

I biglietti  del concerto, che si realizza in collaborazione  con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna, si possono acquistare presso la Biglietteria del Teatro Alighieri, gli sportelli de La Cassa di Ravenna, on-line www.teatroalighieri.org, IAT di Ravenna e Cervia. Biglietti da 4 a 30 Euro a seconda del settore ed età.